Coronavirus in Calabria: Carabinieri ed Esercito donano viveri alle persone in difficoltà

Coronavirus in Calabria: gli uomini dell’Arma si stanno prodigando per portare alle persone piu’ in difficolta’ generi di prima necessita

La lotta contro il coronavirus e le sue conseguenze sociali si avvale in Calabria del supporto dei Carabinieri e dell’Esercito. In diversi centri della regione, gli uomini dell’Arma si stanno prodigando per portare alle persone piu’ in difficolta’ generi di prima necessita’. Stamane, i carabinieri della stazione di Guardia Piemontese Marina (Cs), hanno donato generi alimentari e beni di prima necessita’ alla Croce Rossa Italiana, perche’ possano essere distribuiti, sempre con il sostegno logistico dell’Arma, a coloro che ne hanno piu’ bisogno. A Cosenza, nella sede del Banco alimentare della Calabria, i militari del primo reggimento bersaglieri hanno donato, a loro volta, generi alimentari di prima necessita’ ed a lunga conservazione, con lo scopo di renderli disponibili per le famiglie indigenti della citta’. La consegna delle derrate e’ avvenuta alla presenza del comandante del 1 reggimento bersaglieri, colonnello Francesco D’Arrigo, dell’assessore al Welfare, Alessandra De Rosa, e del Presidente del Banco Alimentare di Cosenza, Gianni Romeo. “L’Esercito Italiano, sempre in prima linea nelle grandi emergenze nazionali – spiega un comunicato – e’ anche questa volta chiamato a concorrere, insieme a tutte le altre istituzioni, al contrasto e contenimento del Covid – 19. In particolare i militari del Primo reggimento bersaglieri, della Brigata bersaglieri “Garibaldi”, continuano a mantenere alto il livello di prontezza operativa mantenendo un considerevole numero di personale pronto ad intervenire, in brevissimo tempo, in caso di necessita’ per fronteggiare qualsiasi tipo di necessita’ che si potrebbe verificare a causa della citata emergenza”. “Con questo piccolo contributo – ha affermato il colonnello Francesco D’Arrigo – i bersaglieri del Primo reggimento vogliono ulteriormente dimostrare la vicinanza e il sostegno alla popolazione di Cosenza che sta vivendo questo momento particolare a pari della nostra amata Nazione”. “Esprimo profonda gratitudine nei confronti dei militari del 1 reggimento bersaglieri – ha dichiarato l’assessore De Rosa – per questo grande gesto di solidarieta’ sociale che ci consente di aiutare le famiglie della nostra citta’ che vivono nell’immediato difficolta’ economiche ed incertezze sul proprio futuro. E’ proprio in queste circostanze che si solidifica il vero senso della comunita’ orientata verso lo sviluppo inclusivo per garantire la qualita’ di vita e la crescita umana dei cittadini”.