fbpx

Coronavirus: Battelli (M5S), ‘accelerare e adeguare Recovery fund a emergenza’

Roma, 30 apr. (Adnkronos) – “Sappiamo bene che l’Unione sta affrontando forse la più grande sfida dalla sua formazione e che è di fronte ad un bivio: evolvere o disintegrarsi. Chiave irrinunciabile per la prima delle due strade è la solidarietà all’interno dell’Unione. Le basi per questo processo sono state poste, ora è necessario delineare interamente e nel dettaglio il quadro politico degli strumenti da mettere in campo specie per quanto riguarda il Recovery fund, di cui allo stato non si conoscono compiutamente alcuni aspetti essenziali, dal volume delle risorse che saranno disponibili sino alle modalità per la sua alimentazione e le forme di utilizzo. A tal proposito accolgo con favore le dichiarazioni rese poco fa dal Commissario Paolo Gentiloni circa la volontà di anticipare questo fondo per tutelare i singoli Paesi e il mercato unico”. Lo ha detto il presidente della Commissione per le Politiche dell’Ue alla Camera Sergio Battelli nel corso dell’audizione del ministro per gli Affari europei Enzo Amendola sulla risposta europea alla pandemia da Covid-19.
“Solo alla fine del processo decisionale – ha proseguito Battelli – saremo in grado di valutare gli spazi effettivi che saranno messi a disposizione del nostro Paese per fronteggiare l’emergenza sotto il profilo economico-finanziario. Il mio auspicio è che si continui a sollecitare la Commissione europea, e i nostri partner, per far prevalere soluzioni che non subordinino la disponibilità di risorse all’accensione di prestiti, ma che si traducano in finanziamenti diretti e che il Recovery fund risulti adeguato, nella sua dotazione, alle dimensioni della gravità della situazione economica e sociale che dobbiamo affrontare”.