fbpx

Coronavirus: Battelli, ‘accordo eurogruppo primo passo, ora possiamo vincere’

Roma, 11 apr. (Adnkronos) – “L’accordo raggiunto dall’Eurogruppo è un passo importante nella giusta direzione. Ricordo che venti giorni fa c’era solo il Mes, tra gli strumenti possibili. Ora, gli Stati membri ne hanno messi sul tavolo quattro. Il ‘recovery fund’ è un successo del negoziato del governo italiano. Inserendolo, abbiamo aperto una breccia, poggiato le basi per una discussione che andrà poi affrontata dal Consiglio europeo. Si è insomma chiuso il primo tempo di una partita che dovremmo giocarci fino al novantesimo sapendo che, ora, possiamo vincere”. Lo dice il presidente della Commissione per le Politiche dell’Ue alla Camera, Sergio Battelli, a Il Foglio.
Battelli parla di “sciacallaggio” per riferirsi alle polemiche sul Mes: “Far credere che si sia ‘attivato’ il Mes è da irresponsabili, da avvelenatori di pozzi. Ricordo piuttosto che il Mes è stato ‘ratificato’ nel luglio 2012 dal Parlamento italiano, e in maggioranza non c’eravamo certo noi. Né al governo. Ma proprio per questo, non mi aspetto le strumentalizzazioni dai miei compagni di banco perché tutti sapevamo che non era stato attivato il Mes ed era compito di tutti i parlamentari del M5s mettere in chiaro questo aspetto. Alcuni, al contrario non l’hanno fatto”. Ecco perché, dice Battelli “se qualcuno dei miei compagni di movimento ha nostalgia del sovranismo e non si sente più a suo agio nel nostro gruppo, ne tragga le conseguenze”.