fbpx

Coronavirus: Aipb, per sostenere economia Stato emetta bond di lungo periodo (2)

(Adnkronos) – I portafogli delle famiglie Private hanno un peso dei titoli governativi italiani sul totale inferiore al 5% e possono quindi “offrire spazi importanti per nuove emissioni della Repubblica Italiana di lungo periodo (25/30 anni,) consentendo il trasferimento alle generazioni future non solo di un debito pubblico imponente ma anche di una parte di crediti, a memoria del contributo dato alla rinascita economica”, ha spiegato Massari.
Ad esempio nello scenario atteso di emissioni di titoli pubblici a tassi contenuti e con basso rischio grazie agli acquisti garantiti dalla Bce, “il collocamento, eventualmente una tantum, di restart bond o generational bond, ossia titoli di Stato Italiani a lunghissimo termine può essere favorito da un regime fiscale con esenzione dell’imposta di bollo, delle imposte su successioni, donazioni, cedole e capital gain a beneficio dei residenti in Italia, vincolato ad un determinato periodo di mantenimento”, ha continuato il segretario generale di Aipb.
Ma è anche necessario ricorrere maggiormente a strumenti finanziari che puntano sull’economia reale. ‘Un impulso a questo sviluppo ‘ ha spiegato Massari – potrebbe venire dalla proposta ipotizzata dalla Commissione Europea, di istituire una categoria di ‘investitori semi-professionali’ che auspichiamo possa comprendere le famiglie che pur mostrando un approccio all’investimento piuttosto tradizionale e non disponendo necessariamente di competenze finanziarie evolute, hanno elevate disponibilità finanziarie, superiori a 500 mila euro, e obiettivi di ampia diversificazione del proprio portafoglio”.