fbpx

Coronavirus: a Varese chiude uno dei reparti Covid, ancora 200 ricoverati

Milano, 29 apr. (Adnkronos) – All’ospedale di Varese chiude uno dei reparti Covid che ha ospitato e curato 56 pazienti. I posti letto, spiega l’Asst-Settelaghi, sono quelli della MAI 2 (Medicina ad Alta Intensità) attivata al sesto piano del Monoblocco apposta per far fronte all’emergenza.
Anche il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, varesino, ha commentato la notizia: “Oggi buone notizie anche dall’ospedale di Varese: è stato chiuso un intero reparto dedicato ai pazienti Covid. Si tratta di decine di posti letto, allestiti anche in alcune sale operatorie, che ora sono state liberate. è un altro passo verso il ritorno alla normalità”.
Il reparto covid è stato un’idea del Direttore sanitario, Lorenzo Maffioli: nei primi giorni di diffusione del contagio in Lombardia, ha pensato che sarebbe stato necessario creare un reparto in cui ricoverare pazienti che necessitassero di un’assistenza internistica di intensità superiore a quella di una Medicina tradizionale, più vicina ad una terapia sub-intensiva. In tutto, i due reparti Mai avevano 170 posti letto. Il prossimo passo, in programma per l’inizio di maggio, sarà la chiusura dei posti covid nella Terapia intensiva Neurochirurgica, che potrà così tornare alla sua vocazione originaria. Pur con queste chiusure, restano ancora molti i pazienti Covid-positivi ricoverati al Circolo: circa 200 tra Terapie intensive, Malattie Infettive, Pneumologia e MAI 1.