fbpx

Coronavirus: A La Via dei Librai sul web Orlando, Friedman e Agnello Hornby

Palermo, 24 apr. (Adnkronos) – E’ ricca di appuntamenti la terza giornata de La via dei librai 2020 che si sta svolgendo sul web invece che attorno alla Cattedrale di Palermo a causa dell’emergenza Coronavirus. Gli appuntamenti inizieranno alle 9 e si concluderanno alle 22. Sul palco virtuale della manifestazione una serie di eventi da non perdere con scrittori, letture e dibattiti. Ecco i principali eventi della giornata: alle 12,30 la presentazione del libro Il tempo dell’elefante (edito da New Digital Frontiers), di Leoluca Orlando che dialogherà con il giornalista Alan Friedman. Con loro ci saranno Antonio Giuffrida e Andrea Le Moli.
Nel pomeriggio, alle 18, 30, Altruismo, relazione, amore nella città-comunità è il tema su cui discutono l’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice e Francesco Lombardo, del comitato scientifico della via dei librai. Subito dopo, alle 19, l’evento in diretta della giornata. Vi prenderanno parte il sindaco Leoluca Orlando, la scrittrice Simonetta Agnello Hornby, l’amministratore della Gesap la società che gestisce l’aeroporto Falcone e Borsellino, Giovanni Scalia e gli imprenditori Nicola Farruggio di Federalberghi e Maurizio Mangia di Aeroviaggi. A moderare l’incontro sarà il vice direttore del Giornale di Sicilia Marco Romano. Il tema del confronto sarà La prospettiva internazionale di una identità culturale a partire dal libro e dalla lettura. Un tema affrontato alla luce degli ultimi sviluppi determinati dall’emergenza Coronavirus. Argomenti che ieri il sindaco ha toccato nella conferenza stampa dedicata alla partenza della via dei librai sul web.
‘Il mondo del libro e della cultura sta anticipando quello che sarà per tutti la ripresa che dovremo affrontare. Stiamo sperimentando nella via dei librai che ha già 5 edizioni, come una start up, e lo stesso dovranno fare anche istituzioni che hanno alle spalle esperienze centenarie. La nuova realtà dovrà considerare questo bisogno di sicurezza. Un turista può venire a visitare la Cattedrale, paradossalmente anche temendo di essere scippato, ma certamente non verrà, se ha la paura di essere contagiato dal Covid 19″. Quindi ecco la nuova frontiera, l’integrazione che ci aspetta le nuove forme di comunicazione che sono sperimentate per la prima volta a La Via di Librai 2020.