Controlli sullo Stretto di Messina, oggi la riunione del Consiglio dei Ministri per l’annullamento dell’ordinanza di De Luca

Prevista in mattinata la riunione del Consiglio dei Ministri, all’ordine del giorno l’annullamento dell’ordinanza del sindaco di Messina sulla banca dati dello Stretto

È prevista stamattina alle 11 la riunione del Consiglio dei Ministri con all’ordine del giorno l’ordinanza del sindaco di Messina che istituisce la banca dati per attraversare lo Stretto. Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere favorevole al Viminale per l’annullamento dell’ordinanza di De Luca. Appresa la notizia, in serata il sindaco di Messina aveva chiesto di attendere la sua la memoria difensiva “per consentire allo stesso Consiglio un esame integrato della nostra Ordinanza con quelle, di contenuto analogo, emanate da altre Regione ed Enti Locali, per le quali non risulta sia stato avviato il procedimento straordinario dell’annullamento, adoperando un incomprensibile metro di giudizio sperequativo a danno del diritto alla salute dei Siciliani e che ci porta a ritenere che si stia attuando nei confronti del Sindaco di Messina una inutile e dannosa persecuzione. Ritengo che sia una forzatura nei tempi e nei modi la richiesta e il rilascio del parere del Consiglio di Stato – ha detto il Primo cittadino – anche in relazione a quella che è la posizione del Ministro dell’Interno, che proprio dal medesimo Consiglio risulta essere in aspettativa da settembre 2019. Mi permetto dunque di nutrire i miei dubbi anche in relazione ai modi con i quali è stata formulata la richiesta ed alla inconsueta celerità con la quale il parere è stato rilasciato”.