fbpx

Cassa Integrazione in Sicilia, scatta l’interrogazione PD all’Ars: “la Regione si attivi subito”

Il capogruppo PD all’Ars Giuseppe Lupo, insieme con gli altri deputati regionali del gruppo, ha presentato una interrogazione rivolta al presidente della Regione ed all’assessore al Lavoro in merito ai ritardi che si stanno verificando in Sicilia

“La Regione attivi tutte le misure necessarie, anche in relazione al rapporto con l’Inps e con gli istituti di credito, per garantire nel più breve tempo possibile l’erogazione degli assegni della cassa integrazione per i lavoratori e le imprese siciliane”. Lo chiede il capogruppo PD all’Ars Giuseppe Lupo che, insieme con gli altri deputati regionali del gruppo ha presentato una interrogazione rivolta al presidente della Regione ed all’assessore al Lavoro in merito ai ritardi che si stanno verificando in Sicilia.

Occorre potenziare gli Uffici provinciali del Lavoro e accelerare le procedure per il rilascio delle casse integrazioni”, aggiunge Lupo che nell’interrogazione ricorda che in base ad un accordo fra Inps e Abi, le banche possono concedere un anticipo dell’importo della cassa integrazione subito dopo che la trasmissione del decreto dalla Regione all’Inps.

“Servono misure urgenti per snellire le procedure e garantire al più presto il pagamento della cassa integrazione in deroga – dice Lupo – c’è chi ormai non percepisce liquidità da settimane e non sa più come andare avanti: se venissero confermate le notizie diffuse oggi sull’erogazione degli assegni solo a metà maggio, saremmo di fronte ad un problema causato da ritardi della macchina regionale che appesantirebbe ancora di più gli effetti dell’emergenza Coronavirus, determinando una situazione di ulteriore difficoltà per le aziende, i lavoratori e le loro famiglie”.