fbpx

Calabria, ordine del giorno presentato dal deputato Furgiuele per i lavoratori stagionali aeroportuali

Aeroporto reggio calabria

Aeroporti Calabria, il deputato della Lega Furgiuele presenta alla Camera un ordine del giorno sui lavoratori stagionali

Di seguito il testo integrale dell’ordine del giorno presentato dal deputato Furgiuele per i lavoratori stagionali aeroportuali:

ORDINE DEL GIORNO

La Camera, in sede d’esame del disegno di legge n. 2284 recante «conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19; proroga dei termini per l’adozione di decreti legislativi»,

premesso che:

il Titolo II del decreto in conversione reca misure a sostegno del lavoro, ed in particolare il Capo I di tale titolo reca estensione delle misure speciali in tema di ammortizzatori sociali per tutto il territorio nazionale;

considerato che:

il settore del traffico aereo è uno dei settori maggiormente colpiti dall’emergenza epidemiologica da Covid-19: il traffico aereo ha registrato una contrazione dell’88% per via dei collegamenti cancellati dalle compagnie aeree; per l’anno in corso si stima una perdita di circa 130 milioni di passeggeri e si prevede, allo stato, una riduzione del fatturato 2020 di oltre 1,6 miliardi rispetto all’anno precedente; per prassi consolidatasi nel tempo, le società italiane di gestione aeroportuale (ad esempio la Sacal, che gestisce gli scali di Lamezia Terme, Reggio Calabria e Crotone) assumono dei lavoratori stagionali a tempo determinato per far fronte all’aumento del traffico aereo negli scali aeroportuali italiani nei periodi di alta stagione, a seconda della localizzazione degli scali stessi; le misure in materia ammortizzatori sociali disposte dal Governo per far fronte all’emergenza sanitaria, comprese quelle contenute nel decreto di cui in premessa, riguardano esclusivamente i soli lavoratori a tempo indeterminato del settore aeroportuale, che possono accedere alla cassa integrazione, ma non anche i lavoratori stagionali del settore aeroportuale; i lavoratori stagionali del settore aeroportuale si ritroviamo pertanto senza alcuna garanzia, senza la sicurezza del lavoro e senza nessun ammortizzatore sociale su cui poter contare, avendo anche esaurito la Naspi e ogni altra analoga misura; si impegna il Governo ad estendere l’ambito soggettivo di applicazione delle misure di sostegno dei lavoratori e degli ammortizzatori sociali anche ai lavoratori stagionali del settore aeroportuale con contratto a tempo determinato.

Il deputato della Lega On. Domenico Furgiuele