Reggio Calabria, Marino: “percorso virtuoso di Atam deve andare avanti”

/

L’assessore ai Trasporti del Comune di Reggio Calabria scrive ai vertici aziendali e all’assessore regionale Catalfamo

“Il lungo e straordinario percorso di risalita intrapreso dall’azienda municipale di trasporto cinque anni e mezzo fa, ed oggi messo a rischio dall’inattesa emergenza coronavirus, deve continuare”. E’ questo uno dei passaggi contenuti in una lettera indirizzata dall’assessore ai Trasporti del Comune di Reggio Calabria, avv. Giuseppe Marino, ai vertici e ai lavoratori dell’azienda di trasporto pubblico locale, nonché all’assessore regionale ai Trasporti, Domenica Catalfamo. “L’Atam – prosegue l’assessore Marino – era destinata al fallimento a causa delle scellerate e miopi politiche del passato. Questa Amministrazione, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, insieme ai lavoratori che hanno fatto grandi sacrifici, è riuscita ad evitare il fallimento elaborando un lungo e faticoso piano di rientro dal debito, e nello stesso tempo a dare una prospettiva di futuro all’azienda attraverso la condivisione di una nuova visione del trasporto metropolitano dello Stretto, avviando investimenti e politiche su più livelli. Penso in particolare, – sottolinea l’assessore – all’allargamento del bacino trasportistico all’intera area dello Stretto, attraverso la sottoscrizione di uno storico accordo con la Regione Sicilia e con la città metropolitana di Messina. Alla realizzazione di infrastrutture aziendali fisiche mediante la cessione ad atam dell’intera area di Foro Boario e l’avvio dei lavori di pavimentazione del nuovo piazzale per il ricovero dei mezzi. Al rinnovo dell’intera flotta bus mediante la programmazione dell’acquisto, con un virtuoso utilizzo dei fondi europei, di complessivi 70 nuovi mezzi, tra autobus di linea, scuolabus e gran turismo, divenendo una delle aziende italiane con la miglior flotta. E ancora – evidenzia Marino – gli investimenti in innovazione tecnologica, dotando l’azienda di bigliettazione elettronica, di una applicazione informatica per la localizzazione in tempo reale dei bus, progettazione di una moderna piattaforma di ITS (inteligent trasnsport system), in grado di governare e gestire l’intero sistema di mobilità della città e non ultimo l’importante processo di rinnovo delle risorse umane, attraverso l’assunzione di 30 nuovi autisti selezionati mediante concorso pubblico, in corso di definizione, per sopperire all’ondata di pensionamenti determinata dalla c.d. “quota 100”, che offre una prospettiva di lavoro stabile a decine di famiglie”.

“Oggi, inaspettatamente, questo straordinario percorso- prosegue l’assessore ai Trasporti del Comune di Reggio Calabria- “tracciato nella continua condivisione con i dirigenti aziendali ed i rappresentanti sindacali, vero punto di forza dell’azienda, con il contributo straordinario delle competenze e professionalità trasportistiche del Comune di Reggio, è duramente messo alla prova da una pandemia che costringe a casa tutti noi. La necessità di stare in quarantena e la chiusura di gran parte delle attività ha azzerato gli introiti mensili di Atam che si registravano in continua crescita: erano in aumento sia la vendita dei biglietti autobus, che i ricavi per la sosta sulle strisce blu che il servizio gran turismo. Ciò anche grazie al contributo dell’associazione ENOV, attraverso il contrasto all’evasione tariffaria e la gestione virtuosa degli infopoint, divenuti veri presidi e punti di riferimento per i cittadini. Tutto ciò garantiva una liquidità mensile che si aggiungeva ai trasferimenti regionali e comunali per i servizi pubblici di TPL e scuolabus”. L’Atam in 5 anni ha cambiato sensibilmente il proprio modo di rapportarsi ai cittadini, “divenendo promotrice di svariate iniziative culturali e sociali, – ricorda Marino – portando la musica e la lettura sui Bus, andando incontro a progetti di inclusione sociale e contrasto alla marginalità, favorendo l’intermodalità con nuovi mezzi di mobilità sostenibile come il bike ed il car sharing, creando rapporti positivi con gli istituti scolastici e l’università, con le associazioni sportive e culturali, divenendo un punto di forza e di riferimento per la città. Questo percorso deve continuare. L’Amministratore Perrelli si sta adoperando per attivare tutti gli strumenti normativi previsti a tutela dell’azienda e dei lavoratori”.
In questa direzione, annuncia l’assessore Marino, “ho chiesto alla Regione Calabria, nella persona del neo assessore ing. Domenica Catalfamo, di accelerare il più possibile i trasferimenti regionali dovuti per la prima bimestralità e garantire quella tempestività e puntualità dei pagamenti che eravamo riusciti ad ottenere negli anni precedenti grazie all’interlocuzione continua con l’ex assessore Musmanno. Siamo certi che, pur nella diversa appartenenza politica, si potrà collaborare con l’assessore Catalfamo, a cui riconosciamo professionalità e sensibilità, nell’interesse esclusivo della città, dell’azienda e dei suoi lavoratori, per proseguire il percorso avviato e rendere Reggio una città modello nel settore della mobilità sostenibile”. “Voglio lanciare un messaggio di speranza – conclude Marino – a tutti i lavoratori a cui va il mio ringraziamento e la mia profonda stima, per il lavoro che stanno svolgendo garantendo i servizi minimi in seguito alla riduzione del servizio del 70%. Grazie a tutti, resistiamo per riprendere e completare lo straordinario percorso di crescita aziendale che insieme abbiamo avviato”.

Segui StrettoWeb su Instagram

Valuta questo articolo

Rating: 3.0/5. From 2 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE