fbpx

Reggio Calabria accoglie Maria Antonietta Rositani, Carfagna: “vorrei invitarla alla Camera dei deputati, per riabbracciarla e vederla guarita”

carfagna cannizzaro maria antonietta rositani

Per Mara Carfagna la storia di Maria Antonietta Rositani è simbolo “di coraggio e di forza che, in un momento difficile come questo, ci porta un messaggio di speranza”

Reggio Calabria festeggia per la notizia giunta nelle ultime ore. Dopo un anno da quel terribile 12 marzo, quando l’ex marito Ciro Russo in via Frangipane tentò di ucciderla, Maria Antonietta Rositani è finalmente tornata nella sua città. La giovane è diventata il simbolo della lotta contro la violenza sulla donne, sta affrontando la battaglia e da oggi continuerà le sue cure agli Ospedali Riuniti. Ha appreso la notizia anche Mara Carfagna, che con un post su Facebook ha espresso nei confronti di Maria Antonietta tutta la sua vicinanza: “è una storia di coraggio e di forza che, in un momento difficile come questo, ci porta un messaggio di speranza: dopo un anno di lotte, di interventi e di sofferenza, finalmente Maria Antonietta è tornata a casa dai suoi figli. È sopravvissuta al tentato omicidio da parte dell’ex marito che le aveva gettato addosso benzina e dato fuoco, dopo essere evaso dagli arresti domiciliari. A fine luglio sono andata a trovarla all’ospedale di Bari dove era ricoverata. Ricordo, mentre le stringevo le mani, la tenacia, la voglia di farcela e di tornare a vivere, di far conoscere la sua storia a tutte le donne perseguitate, maltrattate, minacciate e picchiate da partner o ex partner violenti”. La deputata di Forza Italia chiude il messaggio con un invito: “le sono vicina oggi ancora più di ieri e, appena l’emergenza Covid-19 sarà finita, vorrei invitarla alla Camera dei deputati, per riabbracciarla e vederla guarita. Bentornata a casa Maria Antonietta”.

Reggio Calabria abbraccia Maria Antonietta Rositani che finalmente torna nella sua città