fbpx

Emergenza coronavirus a Messina, l’appello di De Luca a Conte: “Presidente, so che segue le mie dirette Facebook. Sospenda le bollette di luce e gas”

de luca

Il sindaco di Messina stasera ha lanciato un appello al premier Conte per sospendere “con un colpo di penna” il pagamento delle utenze domestiche

A Messina è partita la gara di solidarietà per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Il sindaco di Messina nella diretta fb di stasera ha ringraziato tutti coloro che sono scesi in campo per dare aiuto alla comunità. Tra questi ci sono anche gli operatori della Messina Social City e quanti hanno dato la loro disponibilità per supportare gli ospiti e gli operatori della casa di riposo Come d’Incanto. Stasera nel “gabinetto di guerra” del Coc, c’erano anche la presidente della Messina Social City Valeria Asquini e l’assessore ai Servizi Sociali Calafiore. Il sindaco di Messina ha ribadito che nessuno sarà lasciato solo e che è possibile offrire il proprio contributo contattando la protezione civile alla mail (protezionecivile@comune.messina.it).

L’appello al Premier: stop alle bollette di luce e gas

De Luca stasera ha fatto un appello al premier Conte per sospendere “con un colpo di penna” il pagamento delle utenze domestiche: “Presidente Conte, so che c’è chi segue queste dirette fb per lei. Sospendiamo i pagamenti di gas e luce. È logico che in una fase come questa sarebbe complicato per le famiglie ricevere anche il pagamento delle bollette. Non faccia attendere le famiglie. Serve un colpo di penna”– ha detto De Luca.

Il coronavirus è un virus selettivo

Al fianco del sindaco De Luca stasera c’era anche il dottor Trovato, “medico di frontiera” che ha illustrato uno studio condotto sui decessi per covid. I dati di riferimento sono quelli dell’Istituto Superiore di Sanità. L’analisi condotta dal dottor Trovato conferma quanto già evidenziato dalla comunità scientifica. Il coronavirus è un virus selettivo, si muove in maniera ubiquitaria, ma va a colpire le fasce più anziane della popolazione (70-90 anni). La mortalità è più alta tra gli anziani e i soggetti con patologie pregresse (cardiopatie, ictus, ipertensione, diabete mellito scompensato, bpco, cancro attivo negli ultimi cinque anni, malattie renali). Al riguardo, il sindaco di Messina ha annunciato che nei prossimi giorni verrà promosso uno studio statistico che si concentrerà sulla mortalità per covid nel nostro territorio.

Coronavirus: i dati a Messina

Anche stasera l’assessore Minutoli ha illustrato i dati relativi ai casi di coronavirus a Messina e provincia.

Secondo quanto comunicato dall’Asp, oggi si registrano 179 casi a Messina e 30 in provincia, 89 ricoveri, 12 decessi (4 in + di ieri). Tre persone sono guarite e oggi sono stati effettuati 152 tamponi.