fbpx

Coronavirus, tensioni a Villa San Giovanni: forze dell’ordine in assetto antisommossa [FOTO e VIDEO LIVE]

/

Coronavirus a Reggio Calabria: tensione agli imbarchi di Villa San Giovanni

Tensione agli imbarcaderi di Villa San Giovanni, dove circa un centinaio di persone, di cui un buon numero di minori e una donna incinta, sono state bloccate ai controlli dei traghetti, senza potersi imbarcare per raggiungere la Sicilia. Le persone fermate nella cittadina calabrese sono rimaste tutta la notte a bordo delle loro auto in sosta nel piazzale Anas, nei pressi dello svincolo autostradale che conduce agli imbarchi per Messina. Le proteste dei viaggiatori bloccati hanno notevolmente rallentato anche alcuni Tir con generi alimentari e di prima necessita’ diretti sull’isola. Nella notte e in mattinata sono stati anche distribuiti pasti caldi alle persone bloccate. Il Comune di Villa San Giovanni ha reso noto che già nella giornata di ieri erano stati eseguiti “controlli a tappeto su tutti coloro che si dirigevano verso gli imbarcaderi” con circa “80 uomini in campo, delle varie forze di polizia che hanno controllato tutte le auto“. Secondo il Comune, alla fine della giornata di ieri erano 44 le auto con “complessive 95 persone a bordo” che sono state bloccate.  “Ci sono dei disagi importanti – ha detto il sindaco facente funzioni di Villa San Giovanni, Maria Grazia Richichi, nel corso di una diretta Facebook -, stiamo cercando di contenere qualsiasi situazione spiacevole, in contatto con la Prefettura e con la Questura di Reggio Calabria. La situazione – ha aggiunto – sembra stia migliorando. La preoccupazione e’ per le persone che da ieri sera stanno stazionando all’interno del piazzale, visto che anche le condizioni metereologiche non sono favorevoli. La mia preoccupazione – ha sottolineato – e’ per una donna incinta e per i bambini“. Ieri sera il sindaco di Messina, Cateno De Luca, si era recato presso gli imbarcaderi siciliani per assistere allo sbarco di una nave con passeggeri a bordo. Questa mattina, per controllare “se e’ tutto in regola sullo Stretto di Messina“, De Luca si e’ imbarcato su un traghetto diretto a Villa San Giovanni. “Capisco perfettamente le regioni del sindaco di Messina De Luca e del presidente della Regione Musumeci – ha detto ancora il sindaco ff del comune calabrese – ma la situazione a Villa San Giovanni non puo’ persistere cosi’. Ce la stiamo mettendo tutta e siamo presenti al massimo“.

Coronavirus, Santelli: “sullo Stretto iniziative adeguate per risolvere la situazione”

“È necessario che le autorità competenti assumano iniziative adeguate a risolvere la difficile situazione che si è venuta a verificare a Villa San Giovanni. Ci sono due ordinanze emanate dai governatori di Calabria e Sicilia, un’ordinanza congiunta del Ministero della Salute e dell’Interno e un decreto del Governo in merito. Occorre assumere le decisioni necessarie perché vengano rispettate e attuate le leggi dello Stato e si ritorni alla normalità. Non è accettabile che una cittadina come Villa San Giovanni subisca momenti di tensione che rischiano di avere effetti più gravi.Mi preme aggiungere che sulla vicenda non vi è alcuna controversia tra la Calabria e la Sicilia. Le persone che in queste ore bloccano i traghettamenti hanno utilizzato il territorio calabrese esclusivamente come zona di transito e quanto accaduto rappresenta un monito affinché vengano intensificati i controlli che, evidentemente, non sono stati fino ad ora adeguati”. Lo dichiara Jole Santelli, presidente della Regione Calabria.

Coronavirus, Falcomatà: “sbloccare immediatamente gli imbarchi a Villa San Giovanni”

“A Villa San Giovanni la situazione è esplosiva, peggiora ogni minuto che passa e va immediatamente sbloccata. Ho sentito poco fa il Ministro Paola De Micheli che mi ha chiarito come il Governatore della Sicilia Nello Musmeci ha il dovere di sbloccare questo assurdo paradosso. Sul piazzale del porto ci sono centinaia di persone, potenzialmente infette, che vanno accompagnate a destinazione in Sicilia e messe in quarantena vigilata. Questa incredibile situazione sta mettendo a serio rischio la loro salute e quella dei cittadini di Villa San Giovanni, di Reggio Calabria e di tutto il territorio metropolitano”, è quanto afferma il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà. “Tra loro – prosegue- ci sono anche tanti bambini, non possiamo permetterci che passino un’altra notte in macchina o che si spostino in maniera incontrollata per cercare un posto dove andare a dormire. Ma soprattutto non possiamo permettere che il sacrificio di migliaia di reggini chiusi in casa da quasi un mese, nel pieno rispetto delle regole, venga vanificato da comportamenti inaccettabili di chi trasgredisce la legge e di chi non vuole assumersi le responsabilità che gli competono. Quelle persone andavano controllate e fermate prima di arrivare a Villa San Giovanni. Adesso la salute di ciascuno di noi viene prima di ogni cosa. Bisogna intervenire, ora”, conclude.

Coronavirus: tensione a Villa San Giovanni, traffico tir dirottato a Reggio Calabria

Coronavirus, le immagini di grande tensione a Villa San Giovanni [VIDEO]

Coronavirus, lunghe code a Villa San Giovanni: presidiano le forze dell’ordine [VIDEO]

Coronavirus: le immagini delle lunghe code da Villa San Giovanni [VIDEO]

Coronavirus, continuano i disagi nello Stretto di Messina: lo sfogo di un pendolare [VIDEO]