fbpx

Coronavirus: Rosato, ‘sicurezza in aula Camera? voto finale con ‘chiama’ una alla volta’

Roma, 23 mar. (Adnkronos) – “Sono già alla Camera, stamattina il Palazzo è vuoto. Sicurezza garantita…”. Ettore Rosato di Italia Viva, vicepresidente a Montecitorio, è rimasto a Roma in questi giorni proprio per evitare di non poter tornare nella Capitale. “E’ un sacrificio -dice all’Adnkronos- la mia famiglia è a Trieste ma non bisogna spostarsi, è così sono rimasto”.
Domani a Montecitorio ci sarà una capigruppo delicata per decidere la modalità di voto in aula per il decreto cuneo fiscale. Come si può fare garantendo la sicurezza? “I modi sono diversi ma credo che ci si potrebbe accordare sul voto per appello nominale. Una ‘chiama’ come la per fiducia, uno alla volta”.
“Inoltre, va ricordato che a differenza dello scostamento di bilancio in cui erano necessari 316 voti a favore per l’approvazione, in questo caso -spiega Rosato- basta la maggioranza assoluta dei presenti: chi è impossibilitato a venire, può essere messo in missione e questo abbassa il numero legale”.