fbpx

Coronavirus a Reggio Calabria: “il governo metta nelle condizioni gli ospedali di vincere la battaglia contro il virus”

Foto di Andrew Theodorakis / Getty Images

Coronavirus a Reggio Calabria, Trunfio: “sarebbe giusto che il governo preveda sanzioni anche per tutti i vertici della Sanità, a vario titolo, che hanno il dovere di provvedere ai bisogni della salute di tutti i cittadini e che hanno pari diritto indipendentemente dalla regione di appartenenza”

“Dalla Cina, il manager locrese dott. Luigi Fiato ha descritto come le autorità cinesi hanno contrastato efficacemente la diffusione del coronavirus. Da dire “cose ,cose dell’altro mondo”. Poi l’intervento di Emmida Multari “subito Laboratorio Analisi in zona”. Condemi Pubblica ” Coronavirus report” con tutte le variabili che determinano la mortalità. Lagazzo pubblica l’accorata lettera di Chiara Ravelli al dott. Brusaferro ed Ornella Monteleone pubblica Crisanti di pd ” male il contenimento e male la sorveglianza”. ( art. Lungo,ma vi invito a leggerlo)”. E’ quanto scrive in una nota Roberto Trunfio, amministratore del gruppo WatsApp “Emergenza covid19 in Calabria e nella locride”. “Da tutti questi interventi si deduce che da parte nostra stiamo fornendo indicazioni precise per vincere la guerra. Non vi siete stancati di sentire alle 18 di ogni sera l’asettico Borrelli che ci fornisce i dati che dire impressionanti e’ poco? Non vi siete irritati dei continui decreti di Conte che inasprisce le sanzioni per chi non sta a casa? Noi piu’ che mai vorremmo certezze e non possiamo più aspettare : metta il governo in modo tempestivo ,organico ed efficace, misure adeguate sia sul territorio e negli ospedali per far vincere le battaglie a livello di ogni regione . E’ sarebbe giusto che il governo preveda sanzioni anche per tutti i vertici della Sanità, a vario titolo, che hanno il dovere di provvedere ai bisogni della salute di tutti i cittadini e che hanno pari diritto indipendentemente dalla regione di appartenenza. La guerra si vince se ogni regione vince la sua battaglia e non continuando a considerare le regioni di serie A ,di B,di C”, conclude.