fbpx

Coronavirus Messina, la voce di De Luca nella città vuota: “Non avete ancora capito? Dovete a stare a casa” [VIDEO]

“Il vostro sindaco vi ordina di stare a casa”, grida De Luca. Ma in giro per Messina non c’è nessuno. Non un’anima viva

Messina al tempo del Coronavirus sembra un’altra città: è quasi surreale, le strade sono vuote, c’è solo silenzio, desolazione. C’è però una macchina, una Panda, che cammina solitaria per le strada e dalla quale una voce riecheggia nella case dove la gente è rintanata, in quarantena. E’ la voce del sindaco Cateno De Luca, che intima ai cittadini di stare a casa. “Non avete ancora capito?” chiede il primo cittadino – sceriffo, che nei giorni scorsi si è reso protagonista di veri e propri atti di forza nei confronti di tutti quei siciliani provenienti dal Nord che hanno traghettato dalla Calabria alla Sicilia senza i validi motivi previsti dal decreto governativo. “Il vostro sindaco vi ordina di stare a casa”, grida De Luca. In giro, nessuno. Non un’anima viva.

Coronavirus, Messina: nella città vuota solo la voce del sindaco De Luca “Non uscite!” [VIDEO]