fbpx

Emergenza coronavirus a Messina, Cannistrà (M5S): “Monitorare la situazione a Cristo Re”

casa cura cristo re

L’appello alle istituzioni da parte della consigliera comunale di Messina: “Fondamentale agire con tempestività per evitare che la situazione precipiti come alla casa di cura “Come d’incanto””

“Si monitori con urgenza la situazione della casa di cura Cristo Re, per evitare che la situazioni precipiti e che si metta a repentaglio l’incolumità dei sanitari e degli operatori, che non possono essere lasciati da soli a gestire l’emergenza come avvenuto alla casa di riposo “Come d’incanto””.
Parole della consigliera comunale Cristina Cannistrà, che a nome del gruppo consiliare del M5s chiede al sindaco Cateno De Luca, al Prefetto Maria Carmela Librizzi e al dirigente dell’Asp Paolo La Paglia di mettere in atto tutte le misure possibili per i degenti ricoverati della struttura e per tutti gli operatori, che non vanno assolutamente lasciati da soli a fronteggiare la pandemia. “So benissimo che non è facile gestire una situazione come questa, e ringrazio tutte le forze in campo per l’impegno profuso, ma è fondamentale agire con tempestività per evitare che si propaghi un ulteriore focolaio in una struttura in cui si sono già registrati un decesso e vari casi di positività al Covid, in attesa dell’esito degli ulteriori test effettuati sui pazienti. Non è più possibile temporeggiare perché qui è in gioco la salute della collettività“, conclude, chiedendo alle Istituzioni quali provvedimenti siano stati messi in atto per prevenire la diffusione del Virus, con particolare riferimento ai dispositivi di protezione individuale, alla turnazione degli infermieri e ai tamponi da sottoporre al personale e a tutti i pazienti ricoverati.