fbpx

Emergenza Coronavirus: l’Epap sospende i contributi previdenziali e assistenziali

Emergenza Coronavirus: il Presidente pro tempore Stefano Poeta ha stabilito di sospendere gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali

L’Epap, l’Ente pluricategoriale, a seguito dei Decreti sulle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e considerato il forte incremento dei casi sul territorio nazionale che spingono ad adottare misure a sostegno degli iscritti che stanno soffrendo la riduzione delle loro attività professionali con le evidenti conseguenze sulla loro capacità reddituale, con una determina del Presidente pro tempore Stefano Poeta ha stabilito di sospendere gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali in scadenza nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 30 giugno 2020 su tutto il territorio nazionale e di non far luogo al rimborso dei contributi previdenziali e assistenziali già versati dagli iscritti a partire dallo scorso 23 febbraio 2020. Gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali, sospesi ai sensi della disposizione precedente, sono effettuati a far data dal 1° luglio 2020 mediante rateizzazione in cinque rate mensili di pari importo (5 luglio, 5 settembre, 5 ottobre, 5 novembre e 5 dicembre), senza applicazione di sanzioni e interessi, tramite bollettini resi disponibili agli iscritti nella propria area riservata. La determina sospende inoltre il versamento delle rate dei piani di rateizzazione in essere previste nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 30 giugno 2020 e stabilisce che i piani di rateizzazione decorreranno nuovamente a far data dal prossimo 1 luglio 2020, senza aggravi e interessi. Tali misure possono essere gestite con ricorso alla finanza corrente in quanto non richiedono interventi sulle riserve e sul patrimonio dell’Ente.