fbpx

Coronavirus, De Luca lancia la Messina Family Card: aiuti per tutte le famiglie in difficoltà

cateno de luca

Sostegno per affitti, spesa e bollette: da lunedì arriva la Messina Family Card

A Messina abbiamo un vantaggio: in 19 mesi ci siamo posti di risolvere il problema di liquidità, al momento abbiamo una disponibilità di 62 milioni di euro e 60 milioni di euro vincolati“- lo ha detto stasera il sindaco De Luca annunciando tutte le misure che il Comune di Messina sta mettendo in atto per fronteggiare l’emergenza coronavirus. La Giunta comunale oggi ha approvato 4 delibere che rappresentano le misure strategiche elaborate per far fronte al disagio sociale ed economico causate dalla pandemia. “Partiamo dal presupposto che i nuovi poveri del coronavirus sono tutti i nostri concittadini, tutte quelle famiglie, liberi professionisti, partite iva, che hanno dovuto chiudere l’attività e oggi si trovano in difficoltà“- ha detto stasera De Luca.

L’Amministrazione vuole inaugurare un percorso pratico in modo tale che tutti possano ricevere gli aiuti: “tutti i parametri utilizzati allo stato attuale- ha detto il sindaco in diretta facebook- si riferiscono a indicatori come l’Isee. Questo è un problema. Se dovessimo guardare l’Isee avremmo problemi, il dato attuale risale al reddito 2018. Se ci dovessimo basare su questi ragionamenti, sarebbe un approccio del Ponzio Pilato. Ci sono persone, con famiglie monoreddito che hanno in corso mutui, affitti e tutti i costi che finora sono rimasti in piedi. I nuovi poveri di oggi, per colpa del virus, nel 2019 o 2018 avevano un reddito di altro tenore. Dobbiamo aiutarli. La nostra logica non è burocratica e abbiamo scelto che ci baseremo su un’ autocertificazione che ognuno dovrà compilare. Ognuno deve dirci com’è combinato“. Per tale ragione dunque il Comune procederà con un’autocertificazione online in cui occorrerà dichiarare lo stato di bisogno. Nell’autocertificazione sarà necessario dichiarare se si dispone di depositi su conto corrente bancario o postale alla data del 30 marzo 2020 e se si percepiscono redditi. Per accedere agli aiuti bisogna dimostrare una perdita di entrate reddituali in conseguenza di licenziamento o chiusura dell’attività lavorativa. Con la Messina Family Card, per i mesi di marzo, aprile e maggio, il Comune garantirà il sostegno economico alle famiglie, offrendo la copertura integrale degli affitti e il pagamento bollette. Il Comune elargirà anche buoni alimentari (coupon da presentare al momento dell’acquisto). Messina Family Card partirà da lunedì prossimo e il Comune di Messina, attingendo alle risorse europee, ha istituito un fondo per l’emergenza coronavirus che ammonta a 32 milioni di euro. Verrà predisposta una piattaforma dove saranno registrati tutti i beneficiari. Saranno effettuati controlli incrociati. È previsto un contributo medio di circa 300 euro a persona, la cifra varia in base al nucleo familiare.