fbpx

Coronavirus: Cuppi, ‘uscire di casa solo per esigenze reali’

Roma, 18 mar. (Adnkronos) – “Una passeggiata rincuora, aiuta a rimanere in forma, è una quotidiana distrazione. Ma oggi no, non è il tempo. Mai si vorrebbe obbligare le persone a privarsi di semplici libertà, ma sta diventando necessario. Amministratori e forze dell’ordine stanno facendo uno sforzo enorme per controllare che tutte le attività e le persone seguano le direttive per il contrasto alla diffusione del coronavirus. Molti sindaci hanno dovuto chiudere parchi e vietare l’uso della bicicletta, se non per recarsi al lavoro”. Lo sottolinea la presidente del Pd, Valentina Cuppi.
“Ora si sta valutando di vietare anche la possibilità di fare sport individuale all’aperto, perché in troppi ci si riversa su piste ciclabili e in spazi verdi. Le forze dell’ordine stanno compiendo un grande lavoro, ma se sono impegnate a controllare chi passeggia senza avere una motivazione, devono togliere tempo a controlli ben più importanti. Se non è necessario uscire, bisogna stare in casa. Perché è responsabilità di tutti sconfiggere il virus”.
“Se non bastano però le raccomandazioni, gli appelli dei medici, delle persone che hanno vissuto la perdita di un caro, allora siamo pronti a sostenere la necessità di aggiungere il divieto di uscire se non per esigenze reali”.