fbpx

Coronavirus, la svolta della Calabria: “da oggi stiamo facendo tamponi a tappeto, è l’unica soluzione indicata dalla scienza”

santelli

Coronavirus in Calabria: tamponi per sanitari e asintomatici

Tamponi a tutti gli operatori sanitari, a partire da quelli piu’ a rischio, e aumento del numero dei tamponi sul territorio, estesi anche agli asintomatici. Sono queste le misure che il dirigente generale del Dipartimento regionale Tutela della Salute della Calabria, Antonio Belcastro, ha annunciato a partire da oggi in un collegamento in diretta con il Tg3 Calabria. “Nella prima telefonata questa mattina, alle 6,30, la presidente Santelli – ha rivelato Belcastro – ha detto non di irrigidire le misure ma di iniziare da subito con le decisioni assunte ieri nell’unita’ di crisi, intanto con gli operatori che sono stati piu’ a diretto contatto con pazienti critici, pazienti Covid o pazienti potenziali Covid. Quindi – ha proseguito il dg del Dipartimento regionale Tutela della Salute – da questa mattina abbiamo iniziato negli ospedali con i tamponi per gli operatori sanitari. Non si fara’ tutto in una giornata ma sara’ fatto per fasi, iniziando con gli operatori piu’ a rischio. Questa e’ una prima misura“. Belcastro ha quindi aggiunto: “Un’altra misura che abbiamo adottato e’ quella di lavorare sul campo, sul territorio, e quindi allargare gli isolamenti. Finora si facevano solo con i contatti diretti, ora li allarghiamo ai contatti indiretti. Su questo versante – ha spiegato il dg del Dipartimento regionale Tutela della Salute – abbiamo deciso di fare i tamponi anche ai contatti asintomatici. Faremo piu’ tamponi per isolare piu’ gente possibile, perche’ sembra che l’arma vincente sia soprattutto questa“.

Coronavirus, oggi in Calabria altri 38 casi positivi: aumento stazionario, non c’è aumento esponenziale. Reggio resta la città più colpita. Tutti i DATI città per città