fbpx

Coronavirus, beccati in auto con la droga: arrestati due giovani a Messina

Sorpresi con 100 grammi di droga, due giovani arrestati a Messina

I Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato due messinesi, il 22enne V.F.E. e il 30enne P.G., per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Il tutto è accaduto nella tarda mattinata di ieri, quando, nel quadro dei controlli finalizzati a garantire il rispetto delle prescrizioni emanate con i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8, 9, 11 e 22 marzo e del Decreto Legge n.19 del 25 marzo 2020, in materia di contenimento dell’emergenza sanitaria per contrastare la diffusione del virus Covid-19, i Carabinieri della Stazione di Camaro Superiore hanno controllato un’autovettura su cui viaggiavano due ragazzi.
Alla vista dei Carabinieri uno dei due ragazzi ha lanciato dal finestrino del veicolo un involucro. I militari dell’Arma hanno fermato il mezzo e controllato gli occupanti e contestualmente hanno recuperato l’involucro di cui si erano appena disfatti i due, scoprendo che all’interno vi erano circa 100 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.
Dopo essere stati sottoposti a perquisizione personale e veicolare, i due sono stati arrestati poiché ritenuti responsabili del reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti e condotti presso la Stazione dei Carabinieri di Camaro Superiore ove gli è stata contestata anche la sanzione amministrativa da 400 a 3000 euro per la violazione delle restrizioni imposte per il contenimento della diffusione del virus Covid 19.
Questo pomerggio il Giudice presso il Tribunale di Messina ha convalidato l’arresto effettuato dai Carabinieri.