Coronavirus in Calabria, Ugl: “bene l’azione preventiva della Regione a San Ferdinando e Sibari

tendopoli san ferdinando

Coronavirus in Calabria, l’Ugl Agroalimentare valuta “positivamente ed esprime apprezzamento per la scelta della giunta Santelli di adottare misure per la prevenzione del contagio dall’influenza cinese Covid19 nelle aree di S. Ferdinando e Sibari”

L’Ugl Agroalimentare Calabria valuta “positivamente ed esprime apprezzamento per la scelta della giunta Santelli di adottare misure per la prevenzione del contagio dall’influenza cinese Covid19 nelle aree di S. Ferdinando e Sibari. Nell’attuale difficile situazione è quanto mai necessario da parte delle istituzioni porre in essere ogni utile azione a tutela della salute pubblica. Lo stanziamento di 2 milioni di euro previsto dalla Giunta Regionale su proposta dell’assessore Gallo va nella giusta direzione, proponendosi di attuare positive misure di prevenzione in due zone della Calabria a forte presenza di lavoratori extracomunitari occupati in agricoltura, come in altri settori produttivi, in situazioni di grave disagio sociale e potenzialmente ad alto rischio dal punto di vista sanitario, in tale ottica l’intervento della Regione Calabria è opportuno quanto positivo per cercare di limitare il contagio dentro e fuori l’insediamento”.

L’Ugl Agroalimentare, ringrazia “la preziosa azione svolta dalle forze dell’ordine, dai vigili del fuoco e dai volontari per garantire la sicurezza degli insediamenti anche in momenti cosi difficili e, con riferimento all’insediamento di San Ferdinando, evidenzia l’opportunità di rivedere la possibilità di collocazione di moduli abitativi da parte della protezione civile presso l’area ex-corap per migliorare le condizioni della vita degli extracomunitari regolari presenti e delle loro famiglie ed anche migliorare la complessiva situazione dell’area, superando delle criticità strutturali”.


Segui StrettoWeb su Instagram

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 4 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE