Categoria: CALABRIANEWSSPORTSPORT HOME

Bruno Pizzul applaude la Reggina: “all’inizio il Bari era tra le favorite, poi un aspetto ha fatto la differenza”

Tags: Notizie RegginaRegginaserie c

Intervista a Bruno Pizzul: lo storico telecronista ha analizzato il campionato del Bari e della Reggina, ipotizzando poi una data sulla ripresa dei tornei

“Allo stato attuale non c’è altro da fare che affidarci alla speranza che le contromisure prese abbiano effetti positivi ed uniformanti. Per adesso è tutto ancora incerto, anche l’efficacia di queste misure”, è questo il pensiero di Bruno Pizzul in merito all’emergenza Coronavirus che ha colpito l’Italia. Il mito assoluto delle telecronache ha rilasciato un’intervista per i colleghi di TuttoBari, ai quali ha ammesso di non essere sicuro della ripresa del campionato: “non ho la sfera di cristallo. Credo che i dialoghi tra le varie componenti organizzative del mondo calcistico abbiano un’eccessiva fiducia nel fatto che tra un mese o due tutto possa tornare ad essere come prima. Alla luce però di ciò che sta accadendo, i tempi per uscire da questa situazione molto grave penso che potrebbero essere più lunghi di quelli sperati, anche perché ormai la pandemia è divenuta tale”.

Pizzul si è poi espresso sull’attuale campionato di Serie C: “sulla carta il Bari era presentato come una delle squadre favorite”, poi però c’è stato un aspetto che ha fatto la differenza, ovvero che “la Reggina ha avuto un rendimento molto elevato. Però alla luce delle ultime prestazioni, la squadra di Vivarini stava trovando quella continuità di rendimento necessaria per aspirare alla promozione. Adesso tutto sta divenendo, speriamo che l’intero movimento del calcio e dello sport italiano possano uscirne al più presto”.

Uefa, ufficiale il rinvio dell’Europeo a giugno 2021: strada spianata per la Serie C

Reggina, andrà tutto bene: la preghiera di Don Zampaglione alla comunità e alla squadra amaranto [VIDEO]

Coronavirus, Cosenza invita la Calabria a non mollare: “abbiamo nel DNA il coraggio di affrontare le difficoltà”. Poi ricorda i momenti più belli vissuti con la Reggina [INTERVISTA]