fbpx

Virus Cina: Ceo L’Oreal, ‘peserà ma ancora presto per valutare impatto su attività’

Parigi, 7 feb. (Adnkronos) – “E’ ancora troppo presto per valutare l’impatto sulle nostre attività. Questo virus avrà conseguenza sui consumi ma l’estensione delle ripercussioni dipenderà della sua durata”. Ad affermarlo, in un’intervista a ‘Les Echos’, è il Ceo di L’Oreal, Jean-Paul Agon.
“Abbiamo già avuto esperienze di questo tipo, con la Sars nel 2003 e la Mers nel 2015. Ogni volta, dopo un periodo di perturbazione – sottolinea Agon-, abbiamo registrato che i consumi riprendevano rapidamente e in modo più forte. Quindi questa situazione mette in discussione la nostra fiducia nel medio e lungo termine”.
“Siamo solidali con la popolazione cinese. La nostra priorità è prendere tutte le precauzioni possibili per aiutare i nostri 12 mila dipendenti diretti in Cina e i 12 mila venditori che lavorano per i nostri marchi. Le vacanze per il capodanno cinese sono state prolungate di una settimana e i nostri siti dovrebbero riaprire da lunedì”, spiega Agon al quotidiano economico francese.