fbpx

“Non abbandoniamo il Sud”, Ubi Banca fa da volano per il Meridione: cresce la fiducia di famiglie e imprese a fronte di un netto aumento degli impieghi

“Mentre molte banche stanno abbandonando il Sud UBI Banca investe nel medio e lungo periodo continuando anche per tutto il 2020 con il progetto di rinnovo delle filiali del territorio”

Una realtà rosea quella di Ubi Banca, che è riuscita a trainare il Sud facendo da volano per l’economia, con un occhio di riguardo anche nei confronti dell’ambiente. E’ stato infatti un 2019 all’insegna della sostenibilità quella della Macro Area territoriale Sud di Ubi Banca, diretta da Alberto Pedroli che si può sintetizzare sottolineando tre importanti risultati, come si legge in una ampia e articolata nota: aumenta la raccolta che supera gli 8 miliardi di euro, segno della fiducia nei confronti della banca; gli impieghi a famiglie e imprese salgono a circa 6 miliardi; l’indice digitale cresce all’82%. “Essere sostenibili – dichiara Alberto Pedroli – significa, ad esempio, avere a cuore l’ambiente con una banca sempre più paperless e innovativa; selezionare e sostenere i progetti di qualità che vengono presentati dalle imprese; puntare sulle specialità del territorio, come ad esempio l’agricoltura per cui abbiamo creato un team di tecnici agronomi ad hoc”.

Il tutto si è concretizzato in un importante sostegno di UBI Banca al territorio con un erogato alle imprese di oltre 635 milioni di euro e di circa 449 milioni di euro alle famiglie. Le cinque Regioni della Macro Area Sud, Campania, Puglia, Basilicata, Molise e Calabria hanno contributo al raggiungimento degli obiettivi della banca che nello scorso biennio si è concentrata su un piano di ammodernamento di circa 70 filiali secondo il nuovo concept che punta all’integrazione tra canale fisico tradizionale e sistemi digitali avanzati grazie a un nuovo modello di consulenza dedicata. Una progettualità che ha visto il rinnovamento di 700 sportelli di UBI Banca su tutto il territorio nazionale con un investimento complessivo di circa 240 milioni nell’arco del Piano industriale 2019-2020.

Mentre molte banche stanno abbandonando il Sud – ribadisce Pedroli – UBI Banca investe nel medio e lungo periodo continuando anche per tutto il 2020 con il progetto di rinnovo delle filiali del territorio. In un momento di crisi ambientale, finanziaria e industriale bisogna infondere due valori importanti: solidità e correttezza. A tal proposito va ricordato che Cassa Depositi e Prestiti ha scelto UBI Banca come partner per l’erogazione di una linea di funding particolarmente competitivo destinato alle imprese del Sud. Tutto questo ha comportato un aumento delle nostre quote di mercato, nonostante un Pil dell’area negativo”.

I principali risultati della Macro Area Sud al 31 dicembre 2019

  • Puglia: crescono la raccolta e gli impieghi a famiglie e imprese che si attestano rispettivamente a 2 miliardi e 600 milioni e 1 miliardo e 800 milioni di euro. Così come i mutui alle famiglie balzano a 110 milioni di euro.
  • Calabria: impieghi per oltre un miliardo e 200 milioni e una nota positiva per le imprese a cui sono stati erogati oltre 87 milioni, in crescita rispetto al 2018.
  • Campania: dati stabili dopo che si è puntato sulla qualità e la sostenibilità del credito: sono stati oltre un miliardo e 200 milioni gli impieghi di cui oltre 241 milioni erogati alle imprese.
  • Basilicata: numerosi i dati positivi, con una raccolta che è salita a 579 milioni di euro e impieghi in crescita che superano i 264 milioni di euro. Anche i mutui alle famiglie crescono anno su anno e si attestano oltre i 18 milioni e mezzo.
  • Molise: anno stabile con impieghi a famiglie e imprese che si attestano sui 150 milioni di euro. Dato in crescita per la raccolta che raggiunge 142 milioni di euro.

Indice digitale

Molto positivo il 2019 sul fronte della digitalizzazione con un indice che è salito rispetto al 2018 sia sul fronte provati e famiglie che su quello delle imprese a conferma anche del lavoro dei dipendenti della banca sul fronte dell’impegno ad assistere i clienti più restii al cambiamento tecnologico. Il balzo più importante si è ottenuto lato privati e famiglie che a dicembre hanno registrato un indice pari all’ 82,2% (+4,5pp vs Dic. 2018). In particolare, i prelievi digitali sono saliti al 94,7% e i bonifici al 79,3%. Anche le imprese si spostano sempre più sul digitale e a fine dicembre 2019 hanno ottenuto un indice pari al 77,0% (+6,8pp vs Dic. 2018)

UBI Banca e i suoi numeri

UBI Banca è in Italia il terzo Gruppo bancario commerciale per capitalizzazione di Borsa, con una quota di mercato di circa il 7%, circa 20.200 dipendenti e 1.638 sportelli in Italia che assicurano la presenza nelle aree a maggiore attività economica del Paese. UBI Banca è un Gruppo bancario quotato alla Borsa di Milano ed incluso nell’indice FTSE/MIB.

I NUMERI DELLA MACRO AREA SUD

  • 7 Direzioni territoriali
  • 225 Sportelli
  • 7 Centri imprese
  • Oltre 813 mila clienti
  • Impieghi alla clientela circa 6 miliardi di euro
  • Ricchezza finanziaria oltre 15 miliardi di euro