Teatro di Messina, FP CGIL ed FP CGIL Sicilia intervengono per la stabilizzazione del personale precario: “trasferire la vertenza su un tavolo regionale”

Teatro Vittorio Emanuele Messina

La FP CGIL chiede di mettere la parola fine all’annosa questione dei precari dell’Ente teatro di Messina, chiedendo all’assessore regionale Giuseppe Battaglia di mantenere l’impegno assunto incontrando le parti sociali subito dopo il suo insediamento

Un incontro in cui affrontare in modo chiaro e definitivo la questione relativa alla stabilizzazione del personale precario del Teatro Vittorio Emanuele, mediante l’applicazione dell’art. 20 della legge 75/2017. A richiederlo al competente Assessorato regionale turismo, sport e spettacolo, il segretario generale della FP CGIL Sicilia Gaetano Agliozzo, il coordinatore regionale, Franco Campagna, il segretario della FP CGIL di Messina, Francesco Fucile e la responsabile del Dipartimento regionale Rosa Raffa.
Di fronte all’immobilismo della governance del teatro “che non ancora approvato il regolamento di organizzazione e fabbisogni triennali – affermano i rappresentanti della FP CGIL – riteniamo necessaria, da parte dell’Assessorato, l’istituzione di un tavolo tecnico che consenta di avviare in un modo serio e concreto il processo di stabilizzazione di queste 9 unità di personale che detengono tutti i requisiti necessari per poter fuoriuscire, una volta per tutte, dal bacino di precariato in cui operano ormai da decenni”. Nel caso specifico del Teatro Vittorio Emanuele, la stabilizzazione delle suddette 9 unità, trova sicurezza economica anche nell’ormai prossimo pensionamento di 4/5 unità di personale di ruolo dell’Ente.


Segui StrettoWeb su Instagram

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE