fbpx

Scuola: su tavolo P.Chigi anche norma stop ‘chiamata diretta’

Roma, 17 feb. (Adnkronos) – La riforma della ‘buona scuola’, uno dei fiori all’occhiello del governo Renzi, ma anche la norma che ha cancellato la cosiddetta ‘chiamata diretta’ dei docenti. Anche di questo si è discusso al tavolo a Palazzo Chigi, il primo della giornata -ne seguiranno altri due, di cui uno su sicurezza e immigrazione- che sta facendo il punto su ‘Scuola, Università Ricerca e Innovazione digitale’.
Terminata la prima parte sulla scuola, ora i partecipanti al tavolo -presieduto dal premier Giuseppe Conte e a cui stanno prendendo parte anche i ministri Azzolina e Manfredi, naturalmente- sono passati ad affrontare i temi legati al mondo dell’univerità e della ricerca.
Di ‘buona scuola’ si è parlato soltanto perché alla riunione è spuntato il tema della ‘chiamata diretta’ dei docenti, cancellata con un colpo di spugna al Senato e ora in attesa del via libera definitivo della Camera. Lo stop alla chiamata diretta è una battaglia che accomuna M5S e Leu, mentre vedrebbe contrari Iv e PD. E anche al tavolo a P.Chigi, viene spiegato all’Adnkronos da alcuni presenti, su questo punto non si sarebbe raggiunto alcun accordo.