fbpx

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici: 18 milioni di euro vanno alla Sicilia

Oltre 18 milioni di euro vanno alla Sicilia per 12 progetti presentati da 11 Comuni, di cui due in provincia di Messina

Dei quasi 90 milioni di euro per l’efficientamento energetico di scuole, ospedali ed edifici pubblici, destinati dal governo nazionale attraverso le risorse del Fondo sviluppo e coesione, oltre 18 milioni di euro vanno alla Sicilia per 12 progetti presentati da 11 Comuni. Si mette un altro tassello, grazie alla sensibilità del nostro governo centrale, per migliorare le condizioni di vivibilità degli edifici e ridurre i consumi energetici, a beneficio dell’ambiente e con un risparmio per le casse della Regione”.

Lo dicono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle e componenti della commissione Ambiente all’Ars, Giampiero Trizzino, Stefania Campo, Nuccio Di Paola e Valentina Palmeri.

Gli interventi – precisano i deputati – riguarderanno i comuni siciliani di Agira, Antillo, Campofelice di Roccella, Giardinello, Mandanici, Marineo, Palazzo Adriano, Paternò, Randazzo, Tremestieri Etneo e Vicari. Poter rendere efficienti le nostre strutture pubbliche, sia che si tratti di plessi scolastici, impianti sportivi, uffici o edifici adibiti alla cultura, non significa solo poter avere un risparmio energetico mantenendo le stesse prestazioni ma adeguare gli edifici con materiali e caratteristiche più moderne e conformi allo stile di vita contemporaneo. Questo rappresenta per noi un’importante occasione per essere sempre al passo con i tempi e garantire uno standard di vita alto a tutti”, concludono.