fbpx

Regionali: fonti Iv, ‘alleanze? Dipende da Pd’, resta nodo rapporto M5S’/Adnkronos (2)

(Adnkronos) – Poi c’è il caso Marche con il passo indietro dell’uscente Luca Ceriscioli -già bocciato da Iv come candidatura a perdere- e la proposta del sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi. Un nome però che non convince Italia Viva. “E’ un bravo sindaco ma non è la candidatura adatta” e poi, sottolineano i renziani, “l’ultima volta che ci siamo parlati ci hanno proposto un candidato civico. All’inizio avevano detto Ceriscioli, poi Longhi, poi il no alla Mancinelli adesso Mangialardi, tutto senza sentire mai nessuno… Stanno rischiando di rompere tutto”.
Le possibilità di andare insieme sono già saltate con la ricandidatura di Michele Emiliano in Puglia e quella del vicesindaco di Padova, Arturo Lorenzoni in Veneto. Dice Ettore Rosato, coordinatore di Iv: “Il Pd ha costruito con professionalità una candidatura in Veneto per perdere con certezza, sono riusciti a scegliere un candidato che ha preso 23 voti su 75 in Direzione. Su Venezia hanno cambiato tre volte il candidato anche con uno sgarbo non da poco al rettore. Ci auguriamo che a queste performance non ne seguano altre in altre regioni. Siamo fiduciosi e ottimisti”.