fbpx

Reggina, l’esperienza di Gasparetto: “guai a sottovalutare il Catania. Ternana? E’ più forte il Bari”

reggina-bari Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggina, Daniele Gasparetto tiene alta la concentrazione per la sfida col Catania: un pensiero anche al successo contro la Ternana

L’errore più grande che possa commettere la Reggina è pensare di essere già in Serie B. Ne è consapevole mister Toscano, ne è consapevole la squadra. Il presidente Gallo ha ammesso di fidarsi dell’esperienza dei propri uomini, fin qui sempre sul pezzo e autori di una stagione stratosferica. E’ anche questo il pensiero di Daniele Gasparetto rilasciato alle colonne odierne della Gazzetta del Sud. Attenzione sempre massima ovviamente anche per il prossimo incontro: “affronteremo una squadra forte, così come lo era a settembre. Qualcuno è andato via, ma non ci fidiamo. Troveremo uno stadio caldissimo”, ha spiegato il centrale amaranto. Una battuta sull’ex Francesco Salandria, a gennaio passato in rossoazzurro: “è un amico. Lo saluterò con affetto”.

Il campionato di Serie C è molto complicato, lo dimostrano i risultati delle ultime partite. Gasparetto spiega: “abbiamo sofferto e rischiato di non vincere con Sicula Leonzio e Bisceglie, che sono inferiori a noi. In questo girone è difficile con chiunque fare punti. Le sconfitte contro Cavese e Francavilla? Possono capitare, non è detto che si possa vincere sempre. Evidentemente è stato sbagliato qualcosa a livello di gruppo”.

Infine una considerazione per Bari e Ternana, rivali in classifica recentemente affrontate al Granillo: “per me il successo con i rossoverdi non è una rivincita. I tifosi umbri con me sono stati ospitali e la città è gradevole. Ovviamente Reggio è più bella perché affaccia sul mare. Bari? Nelle individualità è più forte della Ternana”.