fbpx

Pa: Cgil, beneficio cuneo fiscale non può escludere aumenti

Roma, 19 feb. (Adnkronos) – “Non si può chiedere al settore pubblico di rinunciare agli aumenti perché c’è un vantaggio nel cuneo fiscale”. E’ quanto avrebbe replicato la Cgil al tavolo con il ministro per la Pa Fabiana Dadone, dove è stato quantificato il beneficio che deriva dal taglio del cuneo fiscale per 2,5 mln di dipendenti pubblici pari a 62,2 euro per 13 mensilità. “I privati stanno rinnovando i contratti sommando gli effetti del cuneo, non vediamo perché i dipendenti pubblici debbano essere penalizzati”, avrebbero detto i rappresentanti sindacali.