fbpx

Migranti: Linardi (Sea watch), ‘da Musumeci dichiarazioni politiche, quarantena disumana’

Palermo, 27 feb. (Adnkronos) – La quarantena a bordo della Sea watch per i 194 migranti soccorsi nei giorni scorsi nel Mediterraneo sarebbe “una misura disastrosa da un punto di vista umanitario e sanitario”. Lo ha detto all’Adnkronos Giorgia Linardi, portavoce della Sea watch 3, la nave della ong attraccata al porto di Messina con 194 migranti a bordo. L’equipaggio resterà a bordo per la quarantena. Mentre sui migranti ancora non sono arrivate indicazioni.
“Stiamo attraccando, le autorità hanno predisposto quanto necessario per le procedure di sbarco, vediamo che accade – dice ancora Giorgia Linardi – Le dichiarazioni del Presidente Musumeci sono politiche e non sono pervenute a bordo tramite i canali ufficiali, quindi ad ora per noi non esistono, anche perché sarebbero evidentemente misure disastrose da un punto di vista umanitario e sanitario”.
“E nessuna autorità di salute pubblica potrebbe promuoverle senza la consapevolezza di creare ad hoc le condizioni per una situazione disumana e di precarie condizioni a bordo – dice ancora Linardi – La nave trasporta al momento 10 volte il numero regolare di persone previste per quel tipo di unità a seguito di tre operazioni di soccorso che, come ci impone il diritto e le motivazioni della Cassazione sul caso Rackete, possono ritenersi compiute solo una volta avvenuto lo sbarco in un luogo sicuro, che non è la nave”.