Categoria: News Adn

**Migranti: Bongiorno, ‘in gioco non destino Salvini ma indipendenza poteri’**

Roma, 12 feb. (Adnkronos) – “Quello che si giudica in questa aula, che è l’interesse pubblico, non sarà mai giudicato in seguito dai giudici. Questa è l’unica sede in cui si può valutare. Quindi l’unico quesito è questo: quando Matteo Salvini era ministro dell’Interno il rallentamento dello sbarco dei migranti in attesa di riposte sulla redistribuzione che stava gestendo la presidenza del Consiglio lo ha fatto nell’interesse pubblico?”. Lo dice Giulia Bongiorno della Lega in aula al Senato sul caso Gregoretti.
“Qui non si deve votare in base alla condivisione o meno delle politiche di Salvini ma se l’atto è stato compiuto nell’interesse pubblico”, aggiunge. “Senatore Salvini è in gioco il suo destino, ma è in gioco anche l’indipendenza dei poteri, l’autonomia del potere politico”.
“Io ho paura della nostra paura, dei passi indietro che stiamo compiendo per inseguire delle istanze che venivano da M5S e dalle Sardine. Ricordiamoci che il vuoto di potere che sia apre viene sempre colmato dal potere del soggetto di chi avrebbe dovuto bilanciare il potere”.