fbpx

Mafia: depistaggio Borsellino, Procura Caltanissetta valuta di sentire boss Graviano (3)

(Adnkronos) – L’ultimo incontro tra Graviano e Berlusconi, come racconta il capomafia di Brancaccio, sarebbe avvenuto “poco prima del Natale 1993”. Un rapporto che sarebbe nato molti anni prima, tramite il nonno di Graviano, Filippo Quartararo, che avrebbe investito ingenti somme di denaro “nell’edilizia in Nord”. Ma cosa potrebbe sapere Giuseppe Graviano sul presunto depistaggio sulla strage di Via D’Amelio? Se lo chiedono i magistrati che conducono il dibattimento in aula a Caltanissetta. Proprio domani e dopodomani sarà sentita un’altra testa ritenuta “importante” per fare luce su quanto accaduto nella Procura nissena dopo la strage in cui morirono il giudice Paolo Borsellino e cinue agenti della scorta.