fbpx

Mareggiata-tsunami mette in ginocchio Favazzina, litorale devastato: adesso rischia di diventare un borgo-fantasma [FOTO e VIDEO]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Reggio Calabria, situazione drammatica a Favazzina dopo la mareggiata-tsunami del 23 Dicembre 2019: sono passati due mesi, ma non è intervenuto nessuno. Grande preoccupazione in vista dell’estate: il borgo rischia di diventare un borgo-fantasma

Il delizioso borgo di Favazzina, situato sulla costa tirrenica della provincia di Reggio Calabria tra Scilla e Bagnara, rischia di diventare un paese-fantasma: il 23 dicembre 2019, infatti, una violentissima mareggiata dai connotati più simili a un maremoto che a un’ondata di maltempo, ha devastato il litorale della nota località turistica balneare reggina. La mareggiata – come si può osservare nelle immagini della fotogallery scorrevole a corredo dell’articolo, tutte di oggi Giovedì 20 Febbraio – ha distrutto le case e le strade costiere, cancellando completamente la spiaggia che d’estate si riempie di stabilimenti che ospitano migliaia di vacanzieri. La situazione è sembrata subito critica, ma dopo due mesi non è intervenuto nessuno: la petizione lanciata da un comitato locale all’ormai ex presidente della Regione Oliverio non ha avuto alcun seguito. Tra le personalità reggine più impegnate per difendere Favazzina c’è il dott. Eduardo Lamberti-Castronuovo, che abbiamo intervistato proprio oggi per fare il punto della situazione. Ai microfoni di StrettoWeb, Lamberti ha confermato la criticità della situazione.

Allarme Favazzina, la mareggiata-tsunami ha distrutto tutto: intervista al dott. Eduardo Lamberti-Castronuovo [VIDEO]