fbpx

Coronavirus: Fratoianni, ‘virus non faccia ammalare anche cultura’

Roma, 25 feb. (Adnkronos) – “Il virus non faccia ammalare la cultura. C’è una questione che va affrontata, insieme alle altre, in questa prova di maturità per il nostro Paese. è la condizione dei luoghi di spettacolo, dei teatri, della cultura, dei lavoratori di un settore che è sempre più spesso in difficoltà”. Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu.
‘La sospensione di ogni attività nelle regioni colpite dal Coronavirus – prosegue il parlamentare di Leu componente della commissione cultura di Montecitorio – rischia di danneggiare anche in maniera irreversibile migliaia di lavoratori dello spettacolo e molte strutture che per vivere si basano sui criteri del Fondo Unico per lo Spettacolo”.
“Se le misure di emergenza dovessero protrarsi per altre settimane, è evidente che un intero settore rischierebbe di pagare un prezzo elevatissimo. Molte organizzazioni fra cui C.Re.S.Co., AGIS e Federvivo hanno scritto al Ministro Franceschini per un suo intervento. Condivido la loro preoccupazione e chiederemo formalmente al governo – conclude Fratoianni – di dichiarare lo stato di crisi per il settore culturale e dello spettacolo dal vivo in Italia, con un adeguato sostegno economico per i lavoratori e le strutture”.