fbpx

Coronavirus, vertice Conte-Macron: “chiudere le frontiere sarebbe un danno irreversibile”

conte macron

Coronavirus, il premier Conte: “il governo fin dall’inizio ha affrontato con grande responsabilità l’emergenza che non riguarda solo l’Italia e in prospettiva riguarderà anche Paesi che sembrano meno coinvolti”

Si sono incontrati a Napoli Giuseppe Conte ed Emmanuel Macron. L’emergenza Coronavirus è stato il tema principale di discussione, il presidente italiano sottolinea che “chiudere le frontiere sarebbe un danno irreversibile economico e non praticabile”. “Il governo fin dall’inizio ha affrontato con grande responsabilità l’emergenza, che non riguarda solo l’Italia e in prospettiva riguarderà anche Paesi che sembrano meno coinvolti. Abbiamo seguito una linea di massima precauzione mettendo in atto tutte le misure suggerite dalla comunità scientifica”, evidenza Conte.

“Dobbiamo sapere che ci devono essere risposte europee, dobbiamo adeguarci. Abbiamo bisogno di grande flessibilità”. E’ quanto rimarca il presidente francese rispondendo ad una domanda su una possibile flessibilità che l’Europa potrebbe concedere alle nazioni colpiti in maniera importante dall’emergenza coronavirus. “E’ un virus che ci riguarda tutti quanti e la situazione verrà risolta solo con una perfetta cooperazione internazionale”, afferma Macron in conferenza stampa con il premier Giuseppe Conte.