Catania-Reggina, non ci sono dubbi: il rigore per gli amaranto è netto! [FOTO e VIDEO]

rigore catania-reggina

Pareggio a reti bianche a Catania per la Reggina, ma c’è un episodio che ha fatto discutere e non poco: andiamo ad analizzarlo

Premessa. Il risultato finale di Catania-Reggina è giusto. Un pari a reti bianche che ha messo in mostra quanto effettivamente ha detto il match: poche occasioni, gioco ristagnante prevalentemente a centrocampo, difese attente e portieri poco impegnati. Quanto andiamo adesso ad analizzare, dunque, non vuole essere un alibi. Ma c’è stato un episodio, durante ma soprattutto dopo la gara, che ha fatto parlare molto: ci riferiamo al presunto fallo da rigore non concesso agli amaranto per un tocco col braccio di Calapai in area su cross di Sounas.

 

 

 

 

 

Queste le immagini (cliccare sull’immagine per ingrandirla). Poco chiare, è vero, ma rimandiamo al VIDEO in basso per schiarire le idee. Evidente, infatti, l’intenzione del difensore rossoblu – probabilmente in maniera istintiva – di interrompere la traiettoria del pallone. Prima che Sounas crossasse, Calapai ha entrambe le mani dietro la schiena, ma appena il centrocampista amaranto posiziona il corpo per prepararsi al cross, l’avversario inizia ad allargare piano piano il braccio, fino a toccare la sfera con l’arto superiore decisamente staccato dal corpo. Sbagliata l’idea secondo cui avesse toccato prima il ginocchio. Si vede nettamente, infatti, come la palla vada subito sul braccio.

Come sopracitato, per chi volesse provare a farsi un’idea ancora più chiara, ecco il VIDEO in basso.

Catania-Reggina, le immagini del rigore non concesso agli amaranto [VIDEO]

Non sappiamo ovviamente se l’eventuale rigore concesso fosse stato realizzato dalla Reggina, e quindi che tipo di copione avesse preso la gara, quel che è certo è che in questa occasione la squadra amaranto è stata penalizzata, al cospetto di chi dice che in passato sia stata ‘aiutata’ da presunti favori arbitrali. Parere questo, tra l’altro, totalmente inventato.