fbpx

Catania-Reggina, la probabile formazione amaranto: riecco Garufo, dilemma sulla trequarti

reggina francavilla Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Catania-Reggina, la probabile formazione amaranto: il tecnico Toscano recupera e lancia dal 1′ Garufo. Tante dubbi da sciogliere a centrocampo

Catania-Reggina, la probabile formazione amaranto – Con grande entusiasmo la Reggina si prepara alla trasferta di Catania. Il successo di lunedì scorso contro la Ternana ha trasmesso positività ai calciatori amaranto, che in settimana hanno potuto preparare serenamente la gara del Massimino. Nonostante il momento di difficoltà, la compagine etnea è una squadra da non sottovalutare, che può nascondere parecchie insidie perché dotata di calciatori esperti e forti fisicamente. Il tecnico Domenico Toscano ha analizzato col proprio staff l’avversario per schierare domani la miglior formazione possibile: in difesa dovrebbe essere confermato Gasparetto, mentre il certo rientro di Garufo dal 1′ andrebbe a penalizzare Blondett. A centrocampo sicuramente non ci sarà il capitano Francesco De Rose, fermato per squalifica dal Giudice Sportivo, con Sounas e Nielsen che a questo punto si contendono una maglia da titolare. Tanti dubbi invece sulla trequarti dove Rivas e De Francesco insidiano il posto a Bellomo. In avanti sarà confermata la coppia formata da Denis e Corazza.

Reggina, in difesa la certezza è Garufo. Gasparetto favorito rispetto a Bertoncini

Può finalmente sorridere il tecnico Toscano, Desiderio Garufo è infatti pienamente recuperato. Il terzino siciliano si potrebbe riprendere la maglia da titolare dopo l’infortunio, come più volte sottolineato dall’allenatore, la sua presenza è fondamentale per la formazione amaranto. Rispetto al più difensivo Edoardo Blondett, l’ex Trapani riesce a spingere sulla fascia con maggiore qualità tecnica. In un momento così delicato per gli attaccanti, che (a parte Denis) non riescono a trovare facilmente la via del gol, arrivare sul fondo con più insistenza e mettere al centro cross calibrati potrebbe risultare decisivo in termini di realizzazione. Sta molto meglio anche il centrale Davide Bertoncini, ma c’è da sollevare una questione: nelle ultime settimane Daniele Gasparetto ha portato grande equilibrio negli schemi difensivi della Reggina, per il momento risulta intoccabile.

Reggina, tanti dubbi a centrocampo: quale terzetto affronterà il Catania?

L’assenza di De Rose scombina tutti i piani della Reggina a centrocampo. Il capitano è uno degli insostituibili per Toscano, che in settimana ha dovuto ragionare molto per trovare il giusto sostituto e probabilmente si prenderà tutto il tempo necessario per decidere. Non mancherà Nicolò Bianchi, mentre Dimitrios Sounas è in vantaggio al momento su Nielsen. In conferenza stampa l’allenatore calabrese ha spiegato come la partita del Massimino sarà molto simile a quella giocata contro la Vibonese: ciò significa che gli amaranto punteranno molto sulle ripartenze veloci per mettere in difficoltà i più fisici centrocampisti del Catania. Salgono così le quotazioni di Rigoberto Rivas, molto abile in contropiede rispetto a Nicola Bellomo. Positive le prestazioni nelle ultime settimane di Alberto De Francesco, schierato nel ruolo di trequartista e promosso a pieni voti da Toscano, chissà non rappresenti la sorpresa dell’ultimo minuto…

PROBABILE FORMAZIONE REGGINA (3-4-1-2) – Guarna; Loiacono, Gasparetto, Rossi; Garufo, Sounas, Bianchi, Liotti; Rivas; Denis, Corazza.