fbpx

Coronavirus, nuovo caso sospetto a Reggio Calabria: accertamenti su una 26enne

grande ospedale metropolitano reggio calabria

Coronavirus, a Reggio Calabria scatta il protocollo di prevenzione: accertamenti su una donna di 26 anni proveniente da Codogno, una delle zone del nord Italia considerate a rischio per la propagazione del virus

Una donna di 26 anni proveniente da Codogno, una delle zone del nord Italia considerate a rischio dopo i casi accertati di coronavirus, è stata trasportata al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria. Si tratta del secondo caso in Calabria nel giro di qualche ora, dopo quello sospetto a Lamezia e fortunatamente smentito dal risultato delle analisi. La giovane, mostrando sintomi influenzali, ha contattato il 118 ed è scattato il protocollo per trasferirla all’ospedale di Reggio Calabria, dove i medici eseguiranno tutti gli accertamenti del caso. Si tratta di una procedura preventiva attivata secondo i protocolli disposti dal ministero della Sanità per contenere l’epidemia, considerando che la 26enne era in una delle zona colpite da coronavirus. Il caso, per tali ragioni, viene trattato come “caso sospetto”.

Reggio Calabria, la donna ricoverata non ha il Coronavirus: gli esami hanno dato esito negativo

Caso sospetto di Coronavirus a Reggio Calabria, accertamenti su una 26enne di Campo Calabro: contatti in quarantena volontaria