Calabria, l’appello dei cittadini: “salvate il Centro di Neurogenetica, i politici si mettano una mano sul cuore”

centro neurogenetica lamezia

Calabria, i cittadini si mobilitano per salvare il Centro di Neurogenetica di Lamezia: la struttura è diventata negli anni un punto di riferimento

Ieri pomeriggio, nella sede dell’Associazione per la Ricerca Neurogenetica onlus, si è tenuto un incontro dei referenti del comitato spontaneo dei familiari dei pazienti che frequentano il Centro di Neurogenetica. Il comitato si è formato durante la riunione del 10 febbraio in cui Antonio Laganà, presidente ARN, e la professoressa Bruni hanno spiegato la situazione di difficoltà agli utenti del Centro. I familiari hanno deciso così di scendere in campo per difendere le cure e la ricerca, unica fonte di speranza. Tra di loro ci sono mogli, mariti e figli di persone che convivono con una demenza, quindi i veri esperti della situazione. Nessuno più di loro può dire cosa significhi avere in Calabria un centro di riferimento per le famiglie, quali difficoltà si incontrano nella quotidianità della vita, e come la disinformazione legata a questo tema sia ancora troppo elevata. Per questo, chiedono di essere ascoltati. Sono stati calendarizzati degli eventi di protesta e di informazione ma anche di raccolta fondi in favore di ARN per le prossime settimane. Di seguito l’appello della popolazione giunto alla redazione di StrettoWeb: “invitiamo la politica e al Commissario Cotticelli di intervenire al più presto, affinché il Centro di Neurogenetica di Lamezia non venga ridimensionato. Se così fosse, come faremo noi parenti dei malati? Oltre al danno la beffa, mettetevi una mano sul cuore!”.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE