fbpx

Bandecchi, quando il destino si ritorce contro: quelle parole sul mercato della Reggina e la risposta di ieri

stefano bandecchi ternana

“Mai parlare prima, nel calcio come nella vita”. Filosofia di tanti, ma non di tutti. Punti di vista. Esiste la persona equilibrata, nei giudizi. Razionale, che prima di esprimersi valuta una serie di situazioni ed aspetta il momento giusto. C’è chi invece, più istintivo e passionale, si lascia andare nelle riflessioni, ben consapevole dei rischi e delle conseguenze che corre.

Tra questi ultimi personaggi possiamo identificare Stefano Bandecchi, ormai noto nell’ambiente Reggina per le numerose uscite sugli amaranto delle ultime settimane. Premessa. Lungi da noi giudicare un personaggio, il presidente della Ternana, che ha avuto tutte le sue buone ragioni per utilizzare quella ‘strategia’. Sì, perché – probabilmente – di strategia si tratta. A differenza di tanti altri suoi colleghi, che in questa stagione hanno usato termini ed espressioni dai toni forti ma soprattutto esagerati, la sua – in queste settimane – è stata più che altro una ‘recita’. Chiamiamola così. Ha voluto caricare i suoi, nell’attesa del big match di ieri e anche in ottica rincorsa al primo posto, in quella maniera. Con dei video motivazionali, alcune volte un po’ provocatori, ma che avevano più il sapore dell’irriverente e del simpatico, senza mai trascendere in volgarità ed esagerazioni. E la conferma è arrivata anche dalla sportività dimostrata a fine gara, quando – come affermato in sala stampa da mister Toscano – è andato a congratularsi con De Rose e compagni negli spogliatoi.

Tra i vari passaggi dei suoi numerosi interventi, però, ce n’è stato uno che… si è ritorto contro. I rischi e le conseguenze di cui parlavamo sopra, in pratica. E’ successo che, nel bel mezzo del mercato invernale, dopo i colpi in entrata messi a segno dalla società amaranto, il numero uno neroverde si fosse espresso in questo modo: “delle volte, andare sul mercato a rafforzarsi, può fare anche male…”. Chiaro, ovviamente, il riferimento alle mosse del club dello Stretto in fase di campagna acquisti. Una frecciata, da parte di Bandecchi, nei confronti di chi – a detta sua – ha operato in maniera sbagliata. Intervenire in entrata su un gruppo ben amalgamato, secondo lui, è stato un errore, e lo ha voluto manifestare in quel modo.

Ma è successo anche che, poi, un mese esatto dopo quelle parole (altro scherzo del destino, anzi del calendario), Reggina e Ternana si affrontassero e che l’undici di Toscano avesse la meglio di quello di Gallo. Con un gol di chi? Di Liotti, proprio uno dei tre acquisti della Reggina nel mercato di riparazione. Una sorta di sentenza, di risposta tagliente. Una coincidenza? Forse, ma non lo sappiamo. Mai giocare col destino, quando si mette contro può fare questi scherzi…

Reggina-Ternana, Bandecchi entra in campo e tutto lo stadio fischia [VIDEO]

Reggina-Ternana, Bandecchi: “abbiamo fatto una figuraccia, squadra senza palle”