fbpx

Banca Ifis, Colombini: ‘Dividendo in crescita a conferma solidità banca’

Roma, 11 feb. (Adnkronos) – “Banca Ifis è una banca profittevole e ben capitalizzata, con un patrimonio netto di 1,5 miliardi di euro; vantiamo un buon posizionamento di mercato con un importante vantaggio competitivo e un business model diversificato in due divisioni ‘core’: il segmento Commercial e Corporate Banking focalizzato sulle pmi e quello dei crediti deteriorati (Npl)”. Ad affermarlo è Luciano Colombini, l’ad del gruppo Banca Ifis dopo che il Cda ha approvato oggi i risultati preliminari relativi all’esercizio 2019. “Anche quest’anno – sottolinea – proponiamo ai nostri azionisti un dividendo in crescita a conferma della solidità della banca che consente, ancora una volta, di soddisfare chi ha deciso di investire in Banca Ifis”.
“A ulteriore dimostrazione del fatto che la Banca è pienamente in grado di autofinanziare la sua crescita, abbiamo il Cet1 che nei 12 mesi è aumentato dello 0,66% raggiungendo quota 10,96%”.
I coefficienti del solo gruppo Banca Ifis, senza considerare gli effetti del consolidamento nella controllante La Scogliera, al 31 dicembre 2019 si attestano per il Cet1 al 14,28% (rispetto al 13,74% al 31 dicembre 2018), per il Tier1 a 14,28% (13,74% al 31 dicembre 2018) e per il Total Capital al 18,64% (rispetto al 18,20% del dato al 31 dicembre 2018). I coefficienti con il consolidamento prudenziale in La Scogliera al 31 dicembre 2019 si attestano per il Cet1 al 10,96% (rispetto al 10,30% al 31 dicembre 2018), per il Tier1 al 11,56% (10,92% al 31 dicembre 2018) e per il Total Capital al 14,58% (rispetto al 14,01% del dato al 31 dicembre 2018).
Il 28 gennaio 2019 Banca d’Italia ha richiesto al gruppo bancario Banca Ifis di adottare per il 2019 i seguenti requisiti di capitale a livello consolidato, comprensivi del 2,5% a titolo di riserva di conservazione del capitale: coefficiente di capitale primario di classe 1 (Cet 1 ratio) pari all’8,12%, vincolante nella misura del 5,62%; coefficiente di capitale di classe 1 (Tier 1 ratio) pari al 10%, vincolante nella misura del 7,5%; coefficiente di capitale totale (Total Capital ratio) pari al 12,5%, vincolante nella misura del 10,0%. Il Gruppo Bancario Banca Ifis soddisfa al 31 dicembre 2019 i predetti requisiti prudenziali.
“A conferma della nostra dinamicità sul mercato e delle ottime capacità di execution, sono stati raggiunti gli obiettivi di acquisto di Npl per circa 3 miliardi di euro. Per i prossimi anni la strategia prevede l’espansione del business anche nel segmento large loan secured attraverso l’acquisizione di piccoli servicer team specializzati e un continuo efficientamento della macchina del recupero”.
Per quanto riguarda il business Npl, nel corso del 2019, rileva Colombini, “è stata perfezionata l’acquisizione dell’intero capitale sociale della società Fbs ed è stato così accelerato il processo di integrazione tra i due business che porterà importanti sinergie derivanti dalla complementarietà del know-how di Banca Ifis e Fbs”.