fbpx

Tifosi della Reggina aggrediti dagli ultras di Cavese, Juve Stabia e Nocerina: scontri durissimi a Castellammare di Stabia

Tifosi della Reggina aggrediti a Castellammare di Stabia da un gruppo di ultras: tutti i dettagli

Prima sconfitta stagionale per la Reggina, che ha aperto il 2020 con lo stop di Castellammare di Stabia dove la Cavese ha ospitato gli amaranto in campo neutro. Notizia dell’ultim’ora, però, è quella relativa all’aggressione subita dai tifosi amaranto per mano di alcuni ultras campani tra cui potrebbero risultare tifosi di Cavese, Juve Stabia e Nocerina.

Più nel dettaglio un piccolo gruppo di tifosi della Reggina non avrebbe seguito il percorso di sicurezza indicato dalle autorità per raggiungere lo stadio stabiese, staccandosi dal resto del gruppo e incontrando un ricco gruppo di supporters campani. Gli scontri si sono avuti nel pomeriggio a Nocera Inferiore, dove i tifosi della Reggina e quelli della Cavese si sono incrociati mentre erano dirette a Castellammare di Stabia. Due auto di supporters calabresi non hanno seguito l’ itinerario previsto dalle forze dell’ Ordine ed hanno incrociato i tifosi avversari alla barriera autostradale di Nocera Inferiore della A3, dove c’e’ stato un lancio di oggetti.

Altri problemi di ordine pubblico si sono avuti durante il pre-filtraggio effettuato degli agenti della sottosezione di Napoli Nord della Polizia Stradale prima che i tifosi calabresi arrivassero a Castellammare di Stabia. Tre sostenitori della Reggina, che viaggiavano a bordo di un pullman, sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale. Durante i controlli i poliziotti hanno sequestrato mazze e petardi.

AGGIORNAMENTO –>  Scontri Cavese-Reggina, ecco il pullmino dei supporter amaranto dopo la “guerriglia” [FOTO]