fbpx

Sicilia: Mareggiate nel Messinese, interviene la Regione (2)

(Adnkronos) – Intanto, per le zone aggredite dal mare in burrasca, l’esecutivo regionale si è già attivato approvando una delibera con la quale si dichiara lo stato di calamità e si sollecita al Consiglio dei ministri la dichiarazione dello stato di emergenza. Le onde hanno danneggiato reti idriche e fognarie, invaso arterie stradali, distrutto strutture pubbliche e private. Nell’elenco inoltrato al governo nazionale figurano Barcellona Pozzo di Gotto, Santa Marina di Salina, Caronia, Torregrotta, Spadafora, Lipari, Stromboli, Sant’Agata di Militello, Piraino, Capo d’Orlando e Gioiosa Marea.
In questi ultimi tre Comuni, l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico ha prontamente avviato alcune opere per ripristinare le necessarie condizioni di sicurezza, per una spesa complessiva di circa 750mila euro. In attesa che da Roma arrivino le risorse destinate a riparare ciò che il mare ha travolto.