fbpx

Rifiuti: extra costi Rap per conferimento fuori Palermo, Fit Cisl ‘pronti a mobilitazione’

Palermo, 13 gen. (Adnkronos) – Il pagamento degli extra costi per i conferimenti nelle discariche catanesi dei rifiuti di Palermo, il riconoscimento delle somme che ancora non arrivano da Regione e Comune e una società, la Rap, a cui garantire un equilibrio finanziario. Sono questi i temi messi sul tavolo dalla Fit Cisl Sicilia che annuncia una mobilitazione dei lavoratori in caso di mancate risposte. “La priorità è sciogliere il nodo del pagamento degli extra costi per i conferimenti nelle discariche catanesi – afferma il segretario generale Dionisio Giordano – Il governo regionale promette e non mantiene, la burocrazia comunale ingessa le decisioni politiche già assunte dall’amministrazione comunale. In assenza di risposte concrete sarà mobilitazione dei lavoratori”.
“Nel solo periodo compreso tra il 26 luglio ed il 31 dicembre 2019 i gestori privati hanno emesso fatture per poco più 11 milioni di euro – aggiunge – cinque dei quali sono già stati pagati dall’azienda di igiene ambientale di Palermo nell’attesa che il governo regionale mantenga l’impegno assunto per il trasferimento di almeno 7,5 milioni. Anche il Comune di Palermo si è impegnato a riconoscere alla Rap le somme necessarie a fronteggiare questi extra costi ma, nelle ultime settimane, la burocrazia comunale ha ingessato le operazioni propedeutiche alla certificazione di tale credito”.