Regionali, Santelli a Taurianova: “quello dei beni e delle attività culturali è uno dei settori tramite cui la Calabria può e deve diventare protagonista”

santelli Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Regionali, Santelli a Taurianova: “i piccoli centri possono diventare anche laboratori della creatività, i Borghi luoghi del pensiero e della produzione artistica”

“La Calabria è un palcoscenico naturale dove da secoli va in scena lo spettacolo della cultura, dell’arte, delle tradizioni. Quello dei beni e delle attività culturali è uno dei settori tramite cui la Calabria può e deve diventare protagonista. Attraverso un sistema teatrale regionale che tuteli e salvaguardi il teatro come lavoro, come azione culturale, come attività di servizio pubblico. Tramite un sistema museale regionale strutturato che crei una rete e faccia rete”. E’ quanto afferma Jole Santelli partecipando, questo pomeriggio, a Taurianova ad un incontro organizzato dall’Associazione Cultura Identità. “Promuovendo eventi e le feste, veri e propri attrattori capaci di esaltare identità e socialità. I piccoli centri possono diventare anche laboratori della creatività, i Borghi luoghi del pensiero e della produzione artistica. E poi una rete di festival e grandi spettacoli dal vivo, dove il paesaggio è protagonista con un occhio all’innovazione e al rispetto dell’ambiente. Tocca alla Regione, attraverso politiche cucite addosso ai territori, far nascere anche nuove forme di governance utili a enti pubblici e privati per programmare, gestire ma soprattutto renderli accessibili a un pubblico sempre maggiore. Toccherà a noi, dunque, accendere i riflettori su questo meraviglioso scenario così che tutti possano tornare a goderne“, conclude.