Il Consiglio di Confcommercio Calabria incontra i candidati alle elezioni regionali

elezioni regionali calabria

Il Consiglio di Confcommercio Calabria incontra i candidati alle elezioni regionali. Algieri: “È tempo di cambiare. Attraverso le nostre proposte chiediamo a tutti i candidati coraggio, trasparenza, responsabilità, ascolto e buoni esempi. Basta mettere da parte i corpi intermedi”

Sei proposte del mondo del terziario per il futuro della Regione Calabria. Questi gli elementi degli incontri tenutisi lo scorso 13 e 14 gennaio presso la sede di Unioncamere Calabria, a Lamezia Terme, durante i quali il Consiglio di Confcommercio Calabria ha incontrato i candidati alla carica di Governatore alle prossime elezioni Regionali. Forti le parole del Presidente di Confcommercio Calabria, Klaus Algieri che ha esposto le richieste del mondo del terziario ai candidati alla presidenza e le motivazioni dalle quali queste sono scaturite. “In tutti questi anni abbiamo sentito più volte chiedere al sistema delle imprese di avere maggiore coraggio – Ha dichiarato Algieri – Lo abbiamo sentito chiedere un po’ da tutti: dal mondo della politica, dai rappresentanti delle istituzioni, dai cittadini. Questa volta crediamo siano gli imprenditori a dover chiedere qualcosa. Chiediamo: coraggio, trasparenza, responsabilità, ascolto e buoni esempi. Mettere da parte i corpi intermedi è un errore gravissimo. Non ascoltarli significa non ascoltare un territorio e chi lo conosce”.

Sei i puKlaus Algerinti presentati dal Consiglio di Confcommercio Calabria che toccano le seguenti tematiche: Commercio; Turismo e Cultura; Crescita e Innovazione; Fisco Credito e Finanziamenti; Lavoro e Formazione; Territorio, Ambiente e Infrastrutture. Il documento è stato sottoposto ai candidati che hanno accolto con piacere l’invito del Presidente Algieri, definito da tutti un importante interlocutore del sistema regionale. Ciascun candidato ha avuto poi modo di esprimere le sue idee sui punti e rispondere alle domande degli esponenti del sistema Confcommercio riuniti in sala. Il primo degli incontri (13 gennaio) è stato quello con il candidato Pippo Callipo che nel suo intervento ha dichiarato: “Noi parliamo la stessa lingua e capisco tutte le difficoltà degli imprenditori prospettate nel vostro documento, perché sono uno di voi. Sottoscrivo a pieno le vostre proposte e vi chiedo aiuto per lavorare insieme, perché insieme possiamo farcela. È tempo che la Calabria sia gestita da chi vive e conosce il territorio e non dai soliti burocrati. Rivoluzione, è questo ciò che dobbiamo fare e ho bisogno della vostra praticità e competenza per riuscirci”.

Il 14 gennaio è stato il momento degli incontri con i candidati Santelli e Aiello.

Per la candidata Santelli “Non possiamo permettere che intervengano gli esterni a dirci cosa fare. La politica che si chiude nelle sue roccaforti non serve a nulla. Le parole chiave sono, fare rete e delegare anche ai corpi intermedi. Concordo con la necessità di un Testo unico sul commercio e in particolare un riordino di tutta la normativa. Sono disposta a stare in una squadra dove c’è prima di tutto ascolto. Non ha senso stare in una stanza e non ascoltare le esigenze di chi sta fuori. Non ho la bacchetta magica ma so che la burocrazia è una piaga della nostra regione. Basta privilegi dietro la scrivania”. Dopo l’appuntamento con la candidata Jole Santelli è stata la volta dell’incontro con il candidato Francesco Aiello per il quale “Il mondo del terziario è un mondo che non si può prescindere dall’ascoltare. Per me è facile stare con voi – ha aggiunto – perché parliamo la stessa lingua. Vengo da una famiglia di commercianti e capisco le dinamiche che gli stessi ogni giorno devono seguire. In questa tornata elettorale manca il confronto. Mi piacerebbe capire come gli altri candidati vorrebbero porre soluzione ad alcuni dei problemi da voi posti. Concordo con la necessità di maggiore formazione di figure professionali che servono al nostro territorio. Sono preoccupato – ha concluso – perché lo scenario che si sta prospettando è uno scenario buio”. Gli appuntamenti di #ConfcommercioCalabriaIncontra si concluderanno il prossimo 23 gennaio con l’incontro del candidato Carlo Tansi alle ore 12:00 presso la sede di Unioncamere Calabria a Lamezia Terme.

LE PROPOSTE DI CONFCOMMERCIO CALABRIA AI CANDIDATI ALLA REGIONE:

#Commercio “Il testo unico sul commercio. Una legge dispensabile”

#TurismoCultura “Legge sul turismo e contrasto alle attività abusive”

#CrescitaInnovazione “Semplificazione, sostegno alle micro e piccole imprese, start up e reti d’impresa”

#FiscoCreditoFinanziamenti “Riduzione della pressione fiscale e incremento delle garanzie al credito”

#LavoroFormazione “Nuovi canali per le politiche attive. Meno burocrazia”

#TerritorioAmbienteInfrastrutture “Potenziamento delle infrastrutture e tutela del territorio”