fbpx

Reggio Calabria, la Cisl ha incontrato la Direzione dell’Ufficio Risorse Umane dell’Asp: “importanti passi avanti”

sciopero medici

Reggio Calabria, la Cisl Fp e Medici: “preso atto dell’importante passo che la Direzione dell’Ufficio Risorse Umane e la Direzione Amministrativa hanno compiuto nel rendicontare i fondi degli anni 2016 e 2017”

“Le Scriventi Organizzazioni Sindacali nella seduta di contrattazione di ieri, hanno preso atto dell’importante passo che la Direzione dell’Ufficio Risorse Umane e la Direzione Amministrativa hanno compiuto nel rendicontare i fondi degli anni 2016 e 2017“. E’ quanto scrivono in una nota il segretario generale di Cisl Fp, Vincenzo Sera, il segretario aggiunto, Giuseppe Rubino, il segretario generale aggiunto di Cisl Medici, Giovanni Calogero, il segretario aziendale, Francesco Loschiavo. “Il frutto della nostra caparbietà e del mantenimento dello stato di agitazione ci porta ad essere vigili affinchè tutte le istanze siano risolte. Sia per la Dirigenza che per il Comparto sono state prese importanti decisioni e impegni che dovrebbero consentire entro Aprile 2020 di giungere al pagamento delle della produttività 2016. Ancora molte sono le incompiute, a partire dalla liquidazione del saldo 2010-2015 e la Commissione Straordinaria ha garantito l’impegno di recuperare le schede di valutazione che ancor oggi sono sotto sequestro dell’Autorità Giudiziaria per procedere velocemente al pagamento. L’Ufficio Risorse Umane distribuirà presto le schede di valutazione 2017 e nella proposta della parte Sindacale si è chiesto il completamento entro giugno 2020 e la calendarizzazione di riunioni in cui saranno esaminate le problematiche afferenti a Produttività 2018-2020, Buoni pasto, fasce economiche orizzontali, Coordinamenti, incarichi di funzione.

Il clima della riunione è stato molto costruttivo e si è definito un percorso calendarizzato per risolvere insieme vecchie questioni che ancora bloccano la ripresa dell’ASP di Reggio Calabria, la prima data riguarderà la definizione e regolamentazione dell’orario di lavoro che ancor oggi è caratterizzato da una fase sperimentale e troppe diversificazioni nel contesto aziendale, si procederà alla semplificazione, banca delle ore, verifica delle ore mensili effettuate direttamente in rete. La CISL FP e CISL Medici con l’azione messa in campo e grazie all’intervento della Prefettura, che si ringrazia per la sensibilità alle problematiche esposte, oggi hanno avuto risposte ad alcuni importanti punti segnalati nella vertenza, si procederà ancora per valutare se le intenzioni propositive e collaborative continueranno, se quanto stabilito oggi porterà alla liquidazione della produttività nei tempi previsti, se si procederà speditamente all’accordo per i buoni mensa, interrotto da un regolamento unilaterale che dovrà essere annullato e se gli importanti provvedimenti che riguardano la trasparenza e legalità saranno finalmente assicurati. La CISL FP e CISL Medici tra i punti della vertenza in atto hanno segnalato la carenza di Personale, l’inosservanza della legge 161/2014 e la conseguente esposizione a rischi per la salute, la mancata applicazione dell’Atto Aziendale, il mancato affidamento degli incarichi previsti dal Contratto che se non applicati vanificherebbero gli effetti positivi che in esso sono contenuti. Le Scriventi Organizzazioni si augurano che anche i suddetti punti vengano assicurati ed auspicano che l’intesa raggiunta porti ad una vera svolta con il passato, così come si aspettano giusti e rapidi provvedimenti nei confronti di tutti gli abusi e le vessazioni ancora presenti, sperando che la collaborazione offerta sia ricambiata e proficua. Si valuterà nel breve periodo se a prevalere sarà il buon senso e la volontà del cambiamento, se i risultati promessi si trasformeranno in realtà e se l’interesse dei Lavoratori e dell’Utenza avrà ragione nei confronti dei soliti e non più tollerabili interessi di “alcuni ” furbetti, ancora presenti e dannosi”, conclude la nota.